Piena, question time, l'assessore Gazzolo "scagiona" la bonifica

L'assessore Gazzolo risponde all'interrogazione di Pollastri (Pdl) sulle responsabilità dei Consorzi di bonifica: "Buona manutenzione, c'è stata risposta positiva"

Le esondazioni che nelle scorse settimane hanno interessato la provincia di Piacenza, in particolare la Valdarda, la Valtidone e alcune frazioni circostanti il capoluogo sono state oggetto di un’interrogazione presentata da Andrea Pollastri (Pdl) alla giunta regionale durante il question time.

MOLTI CANALI TRACIMATI - Il consigliere ha riferito che gli allagamenti sarebbero dovuti alla tracimazione di numerosi fiumi e canali che – ha ricordato – erano stati oggetto negli ultimi anni di interventi di ripulitura e sistemazione. Inoltre, ha sostenuto Pollastri, la città di Piacenza era stata dotata di due ampie vasche di decantazione per evitare allagamenti. Il consigliere ha quindi chiesto alla Giunta regionale le ragioni che hanno determinato il fenomeno e quali interventi si intendano assumere per evitare che si ripeta. Pollastri, in particolare, vuole sapere se qualcosa non abbia funzionato con il consorzio di bonifica.

"IL SISTEMA HA RETTO BENE" - Nonostante le forti sollecitazioni alle quali è stato sottoposto a seguito delle intense precipitazioni che hanno interessato la provincia di Piacenza - ha detto l’assessore per la sicurezza territoriale, Paola Gazzolo - il sistema di bonifica ha risposto in maniera positiva, grazie alla buona manutenzione eseguita annualmente sulle opere del consorzio e alla realizzazione di nuove opere finanziate dalla Regione tra cui la cassa di laminazione Riello e al potenziamento degli impianti idrovori della Finarda e Armalunga, nel comune di Piacenza. Questi due impianti in particolare, ha riferito l’assessore, hanno sollevato circa 3,6 milioni di metri cubi d’acqua, mentre i diversivi Ovest ed Est ne hanno allontanato circa 8 milioni di metri cubi impedendo allagamenti nell’area urbana di Piacenza.

ALLAGAMENTI NON RICONDUCIBILI ALLA BONIFICA - La cassa di laminazione Riello è entrata in funzione per la prima volta laminando circa 100 mila metri cubi d’acqua che altrimenti sarebbero defluiti in area urbanizzata di Piacenza. L’assessore Gazzolo ha anche precisato che gli allagamenti avvenuti nella località Fontanaccia, nel comune di S.Pietro in Cerro, e nella località Mucinasso, nel comune di Piacenza, sono dovuti all’insufficiente dimensionamento il primo di fossi autostradali e il secondo del sistema fognario e non sono quindi riconducibili al sistema di bonifica. Mentre altri “modesti e circoscritti” allagamenti in diversi comuni del Piacentino sono da attribuirsi in particolare “all’alto grado di inibizione del terreno dovuto alle piogge cadute nelle settimane precedenti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"UN RUOLO FONDAMENTALE" - In conclusione Gazzolo ha sottolineato che il ruolo dei Consorzi di bonifica risulta fondamentale nel sistema della sicurezza territoriale ed è necessario che si consolidi e prosegua in sinergia con le altre strutture regionali che si occupano di difesa del suolo” Pollastri ha ringraziato per la “ dettagliata” risposta dalla quale si evince” la totale assoluzione” del ruolo del consorzio di bonifica sul cui operato – ha ricordato – anche il sindaco di Piacenza nell’immediatezza degli eventi aveva sollevato dubbi. Da quanto riferito dall’assessore, ha poi osservato il consigliere, emergono due nuovi elementi, ovvero l’insufficiente dimensionamento dei fossi autostradali a S.Pietro in Cerro e l’esiguità del sistema fognario di Piacenza. In merito a questi due aspetti – ha concluso – occorrerà fare una sollecitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento