rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica

Piroli (Pd): «Un peccato la bocciatura dell’emendamento sui centri d’aggregazione giovanile»

La consigliera dem rammaricata per il mancato spostamento di risorse economiche dalle università ai centri giovanili

Nella maratona del bilancio previsionale 2021-2023 del Comune di Piacenza la maggior parte degli emendamenti presentati dall’opposizione, quasi trecento, sono stati approvati dalla maggioranza. Un’ottantina sono stati però bocciati. La consigliera del Partito Democratico Giulia Piroli aveva promosso una modifica al documento, chiedendo di spostare risorse dal capitolo “Contributi alle università” al capitolo “Politiche giovanili-centri di aggregazione”. «Questo – spiega Piroli - per prevenire e contrastare il disagio giovanile. Avevamo l’ambizione di sperare che i giovani che oggi si assembrano e si azzuffano nel centro storico un giorno potessero iscriversi all’università dopo un percorso educativo e di riscatto sociale. Purtroppo, niente da fare». Il centrodestra ha bocciato la richiesta di Piroli di spostare 24mila euro da un capitolo all’altro. «L’ascensore sociale – è il commento a margine della seduta della consigliera dem - rimane bloccato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piroli (Pd): «Un peccato la bocciatura dell’emendamento sui centri d’aggregazione giovanile»

IlPiacenza è in caricamento