Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Podenzano, la minoranza: «La viabilità dell’area ex Gabbiani è da rifare»

Il gruppo consiliare “Uniti per Podenzano”: «La Giunta deve confrontarsi con la Provincia per porre rimedio. Traffico congestionato, rischi e infrazioni in quel tratto»

Il gruppo di minoranza “Uniti per Podenzano” si dichiara preoccupato per le opere di viabilità realizzate nell’area ex Gabbiani, oggetto del cantiere che porterà ad ospitare la caserma dei carabinieri nel capoluogo del comune valnurese. «Le modifiche apportate alla viabilità – informano i consiglieri Riccardo Sparzagni (esponente di Fratelli d'Italia), Raffaella Boselli, Katia Sala ed Elena Murelli (che ricopre anche la carica di deputata della Lega alla Camera) - sono pericolose e stanno arrecando parecchi disagi alla cittadinanza di Podenzano e della Valnure. Disagi sono stati segnalati dagli abitanti del quartiere Caselle che prima potevano accedere ai Servizi del Paese anche attraverso viale della Stazione, mentre ora sono costretti ad attraversare il semaforo di Via Roma, unico collegamento Uniti per Podenzano Boselli Sparzagni Murelli-2rimasto».

«Peggiore, se possibile, è la situazione di chi scende dai paesi della Valnure verso la città. Nell’orario di punta si sono intensificate le code e sono aumentati i tempi di percorrenza del tratto urbano. Ci sono giunte lamentele anche da parte di autisti dei pullman di linea. Così come concepito, lo svincolo si presta anche ad infrazioni. Quando il traffico è intenso sono molti gli automobilisti che, per guadagnare qualche minuto, oltrepassano pericolosamente la riga continua per svoltare su via Severi».

«Lungo Via Roma è stata ridotta notevolmente la carreggiata. Chi si immette sulla provinciale da Viale della Stazione ha grosse difficoltà a vedere i veicoli che arrivano da Piacenza, costretti a stare molto a destra per evitare gli spartitraffico realizzati al centro della carreggiata. In questo punto è frequente trovare Camion che, nel tentativo di accedere all’area industriale e non avendo adeguato spazio di manovra, restano incagliati.  I marciapiedi sono impraticabili per carrozzine e mezzi di portatori di handicap».

«Ad oggi non si hanno notizie di collaudo dell’opera, nonostante l’apertura risalga a luglio scorso, si presume che anche i tecnici abbiano riscontrato delle problematiche. Le gravi difficoltà coinvolgono la viabilità dell’intera Valnure e la concentrazione del traffico espone il paese ad una grave concentrazione di gas inquinanti. Questo è quanto accade adesso con l’area commerciale in fase di ultimazione, ma cosa succederà quando verrà inaugurata? Il traffico veicolare aumenterà e, inevitabilmente, le situazioni che abbiamo descritto peggioreranno. Lo spazio per realizzare una rotonda, seppur decentrata, c’era, ma probabilmente costava di più. Ora qualcuno dovrà mettere nuovamente mano al portafoglio. L’Amministrazione Comunale deve confrontarsi con la Provincia per trovare una soluzione tempestiva al problema. Attendere la tangenziale non può essere una semplice soluzione, considerato i trascorsi del nostro territorio Comunale dubito che la realizzazione possa avere tempi brevi».

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Podenzano, la minoranza: «La viabilità dell’area ex Gabbiani è da rifare»

IlPiacenza è in caricamento