Venerdì, 19 Luglio 2024
La polemica

«Cento chitarre per il 25 aprile: il Comune non parla e non ascolta»

Christian Fiazza, capogruppo del Pd in consiglio comunale: «Questa polemica, come tante altre, si poteva evitare se soltanto il Comune, per tempo, avesse parlato con gli organizzatori dell'iniziativa, e li avesse ascoltati»

«Era così difficile trovare una soluzione per permettere alle 100 chitarre di suonare in Piazza il 25 Aprile? Non ne faccio una questione ideologica, però mi fa pensare:  questa polemica, come tante altre, si poteva evitare se soltanto il Comune, per tempo, al di là delle riunioni tecniche,  avesse parlato con gli organizzatori dell'iniziativa, e li avesse ascoltati. Una soluzione si sarebbe trovata».  A dirlo Christian Fiazza, capogruppo Pd in consiglio comunale. 

«Questa Amministrazione - sostiene - non parla direttamente ai cittadini, non parla e non ascolta.  Anche la vicenda della pallavolo negata al Montale. Anche in questo caso le parti avranno le loro ragioni. Perché non mediare fra interessi ed esigenze diverse, proponendo delle regole e facendole rispettare. Come può  pensare un Sindaco  di capire la città se non accetta il ruolo di mediatore sociale?».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Cento chitarre per il 25 aprile: il Comune non parla e non ascolta»
IlPiacenza è in caricamento