Politiche giovanili, le cinque proposte del Movimento Giovani Padani

«Avvalendosi della collaborazione delle università e degli istituti scolastici cittadini, il Comune di Piacenza può avanzare una serie di iniziative che riportino le politiche giovanili al centro del dibattito politico».A sostenerlo è il coordinatore provinciale del Movimento Giovani Padani, Davide Garilli, che lancia cinque proposte a sostegno del mondo giovanile.

Istituzione del Tavolo dei giovani, composto dall’assessore alle Politiche giovanili, dai rappresentanti degli studenti superiori ed universitari e dagli esponenti del commercio cittadino allo scopo di organizzare iniziative che rivitalizzino il centro storico con un occhio di riguardo al mondo giovanile; incentivi e facilitazioni burocratiche agli under 30 che decidano di aprire un’attività; recupero delle aree poco utilizzate, come l’arena Daturi, per organizzarvi eventi; programmazione di concerti, ad esempio allo stadio “Leonardo Garilli” soprattutto nei mesi estivi, quando le due squadre professionistiche cittadine non hanno impegni di campionato; creazione di un campus universitario che dia alloggio agli studenti nelle strutture esistenti di piazza Cittadella e incrementi così la popolazione residente in centro storico. Raccordata con le nuove strutture previste per il liceo Gioia, questo polo per universitari renderebbe più vitale la zona fino a piazza Cavalli, analogamente a quanto avviene nelle città vicine dove la presenza degli studenti assicura vivacità al centro e benefici ai commercianti. «Oltre a dare ascolto alle problematiche dei ragazzi, il Comune – aggiunge Garilli - ha anche il dovere di trasmettere loro i valori sui quali si fonda e si è sviluppata la nostra società, che si stanno perdendo tra le ultime generazioni».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento