menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Polo logistico di Caorso, Rancan: «Porterà posti di lavoro, i consiglieri Taruffi e Amico non sanno di cosa parlano»

E’ una bocciatura senza appello quella che il capogruppo della Lega in consiglio regionale Matteo Rancan firma nei confronti degli esponenti del gruppo di Emilia Romagna Coraggiosa a proposito polo logistico previsto a Caorso di Piacenza su cui hanno presentato una interrogazione in Regione

“I consiglieri Taruffi e Amico non sanno di cosa parlano”. E’ una bocciatura senza appello quella che il capogruppo della Lega in consiglio regionale Matteo Rancan firma nei confronti degli esponenti del gruppo di Emilia Romagna Coraggiosa a proposito polo logistico previsto a Caorso di Piacenza su cui hanno presentato una interrogazione in Regione. Taruffi e Amico si chiedono se questo intervento sia in linea  con gli obiettivi del  Piano aria integrato regionale e, più in generale, con la normativa  ambientale vigente   “Intanto - attacca l’esponente della Lega -  Taruffi e Amico sbagliano sulle cifre e per questo consiglio loro di studiare meglio i progetti prima di intervenire. Per il nuovo insediamento si parla infatti non di più di 200 mila metri quadri ma di 146mila di cui la superficie coperta dei due possibili capannoni è di 56mila metri quadri. In più si tratta di insediamenti su un’area produttiva, nessun suolo agricolo verrà consumato. Anzi, si riqualifica un’area”. Il capogruppo della Lega ricorda in più che “si tratta di creare più di 90 posti di lavoro non di logistica pura ma di logistica occupazionale. Quello di Taruffi e Amico – punge Rancan . Mi pare che sia solo un intervento immotivato o  frutto di azione ideologica, che non si spiega e che denota una scarsa conoscenza del territorio” conclude il capogruppo della Lega.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Addio a don Giancarlo Conte, fondatore di San Giuseppe operaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento