Ponte dell'Olio, ancora dubbi sul nuovo supermercato

Approda in Regione la questione del nuovo supermercato che l'amministrazione di Ponte Dell'Olio vuole realizzare nel centro storico. Francesconi (Lega): sembra che il Comune sia interessato più agli oneri che alla vivibilità. E il sindaco si chiude dietro il “silenzio stampa”

Un supermercato in pieno centro storico a Ponte dell'Olio. La vicenda ha tenuto banco la scorsa estate e adesso arriva anche sul tavolo della Regione. In merito al progetto, infatti, il Consigliere leghista Francesconi ha espresso perplessità, soprattutto per quanto riguarda il tessuto economico pontolliese.

I 1.500 metri quadri della struttura, approvati da una variante al piano regolatore generale, potrebbero mettere in seria difficoltà i piccoli commercianti e produrre uno spiacevole impatto anche dal punto di vista estetico. “L’edificio – sottolinea Luigi Francesconi - è un classico prefabbricato senza particolari accorgimenti edilizi mitigatori e si andrà a trovare di fronte agli edifici di maggior pregio del centro storico ed in particolare alle antiche formaci della ex-cementiera, vincolate dalla Soprintendenza e in fase di restauro conservativo con contributi regionali in quanto importante esempio di archeologia industriale”.

Ma i problemi non si fermerebbero qui: sempre in base all'interrogazione presentata dal consigliere alla Giunta Errani, “mancherebbero adeguati accorgimenti urbanistici previsti dalla legislazione, in particolare un parcheggio di grandi dimensioni e vie di accesso in grado di supportare il traffico che si verrebbe a creare”.
  La struttura metterebbe a rischio l'attività dei piccoli commercianti  

Il progetto, per risolvere il problema parcheggio, prevederebbe “di costruirne uno sul tetto del supermercato, rendendo la struttura ancora più impattante e di realizzare una strada di collegamento interna con la volontà già espressa di chiederne la classificazione in “strada provinciale”  trasformandola, di fatto, in una tangenziale che si troverebbe a passare nel pieno dell’abitato, tra l’altro in prossimità della Scuola Media, della Clinica e dei giardini pubblici”.

Il sindaco Spinola, però, si è trincerato dietro un “no comment”. Non ci è stato chiaro capire, quindi, se il progetto del supermercato sia stato o meno discusso insieme alle categorie economiche interessate e ai rappresentanti della comunità locale. Per Francesconi, comunque, si ha “l’impressione che l’Amministrazione Comunale abbia trascurato diversi aspetti, forse più interessata agli oneri che incasserà il Comune, che alla vivibilità complessiva del paese e della Valnure”.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Un 28enne di Cadeo la vittima del tragico incidente a San Giorgio. E' caccia al furgone bianco

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento