Piano regionale dei trasporti: si va verso la programmazione decennale

Oggi a Bologna l'avvio delle concertazioni per il documento 2010/2020. L'assessore provinciale Barbieri all'appuntamento: "Un documento integrato sulle esigenze territoriali"

Trentuno miliardi di euro tra strade e ferrovie. A tanto ammonta il valore complessivo degli interventi del Prit98, piano decennale di interventi nel settore trasporti che lascia il posto al nuovo piano 2010/2020. La Provincia di Piacenza, con l'assessore alla Programmazione e allo Sviluppo Economico Patrizia Barbieri questa mattina ha preso parte a Bologna al primo appuntamento della conferenza dei servizi, che segna l'apertura delle fasi approvative del nuovo documento (Prit).

La conferenza ha riunito, in un avvio di confronto, gli enti locali sotto la presidenza dell'assessore regionale alla programmazione territoriale, urbanistica, mobilità, logistica e trasporti Alfredo Peri, che ha illustrato i contenuti del documento preliminare. Prossimo appuntamento: il 19 novembre. All'ordine del giorno: la presentazione dei contributi portati dagli enti coinvolti. Il 20 dicembre è in calendario un'ulteriore convocazione, in cui verrà illustrato l'orientamento della Regione. La data segnerà la conclusione dell'iter della concertazione che, come da termini di legge, avverrà entro i 90 giorni previsti. Successivamente il piano approderà in consiglio regionale.

Intanto, oggi, l'assessore Peri - che nell'occasione è stato invitato in Provincia per un confronto sulle principali tematiche territoriali - ha riaffermato l'importanza degli strumenti di programmazione per dare risposte a settori integrati come quelli della logistica, della viabilità e dei trasporti. L'argomento ha respiro anche interregionale e coinvolge vasti progetti che riguardano, ad esempio, il sistema idroviario padano-veneto, gli assi viari della logistica, il sistema aeroportuale bolognese.

I contributi e gli aggiornamenti da via Aldo Moro saranno discussi nei prossimi giorni in un incontro di coordinamento in Provincia tra la stessa Barbieri e i colleghi Paolo Passoni e Sergio Bursi, il primo delegato, tra l'altro, alle politiche dei trasporti, il secondo competente per le infrastrutture e la viabilità.

"L'obiettivo - spiega Barbieri - è presentare in Regione un documento unitario che tenga conto sia della programmazione territoriale urbanistica, sia della rete dei trasporti". Parecchi i temi e le competenze che si intrecciano. Come sottolinea l'assessore alla Programmazione e allo sviluppo economico, "non si può parlare di programmazione di settore senza un'adeguata pianificazione infrastrutturale, che tenga conto delle esigenze territoriali e della compatibilità tra insediamenti e mobilità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Piacenza usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento