menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Profughi, Dosi: «Non possiamo accogliere con dignità tutti»

Presa di posizione sul tema profughi del sindaco in consiglio dopo l'episodio di Cascina Bossina. Negli ultimi due mesi rimpatriati 14 minori albanesi non accompagnati

Il sindaco Paolo Dosi, durante il consiglio comunale del 16 gennaio, prende la parola e dice la sua sul tema profughi, alla luce di quanto successo nella serata del 13 gennaio a Cascina Bossina quando cinque richiedenti asilo si sono picchiati - per questo motivo sono stati denunciati - per futili motivi. «Pensavo che l’aula fosse maggiormente interessata – ha detto Dosi bacchettando i consiglieri che hanno proposto altri temi durante la seduta - a cosa accade a Piacenza. Noi siamo coinvolti e interessati sul tema dell'accoglienza ai profughi, tema che è esploso in questi anni. Abbiamo dato risposte, con le forze dell’ordine e la prefettura ci siamo confrontati per una soluzione migliore. Ci ritroviamo però ad avere a Piacenza un numero alto di profughi accolti, abbiamo 360-370 persone in questo momento, a fronte di uno squilibrio che a livello provinciale è evidente. Ci sono diversi comuni piacentini che ospitano più della media. L’episodio di Cascina Bossina ci preoccupa, perché non volevamo che si verificasse un caso del genere. Chiaro che registriamo presenze di molto inferiori ai centri d’accoglienza nazionali, però c’è una concentrazione che genera difficoltà: avere 70-80 persone nello stesso luogo genera problemi. Si verificano così le pre-condizioni per quello che poi è avvenuto a Cascina Bossina. Mi auguro che le persone coinvolte vengano allontanate fisicamente dal nostro territorio. Con meno personale e meno soldi a disposizione dobbiamo improvvisare forme d’accoglienza. Abbiamo dialogato in tutti i modi possibili con le autorità locali, dobbiamo ora dire alle autorità centrali di limitare i flussi d’accoglienza, per tutelare una forma d’accoglienza dignitosa. In questo momento non è garantito l’equilibrio di accoglienza, la percentuale limite è stato ampiamente superata».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino altri 62 casi e otto decessi

  • Cultura

    Viaggio in anteprima nella sezione Archeologica restaurata del Farnese

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento