Profughi, Lega Nord ai sindaci: «Portate i clandestini in prefettura»

Il consigliere regionale Rancan: «E’ emergenza democratica». Il parlamentare Guidesi: «Pretendiamo gli stessi aiuti per i disoccupati piacentini»

“Invitiamo i primi cittadini ‘dissidenti’ del territorio piacentino che dovessero trovarsi clandestini ‘imposti’ nel proprio territorio, a spedirli in prefettura”.
La Lega Nord - con il consigliere regionale Matteo Rancan - lancia il ‘fronte dei sindaci ribelli’ all’indomani del vertice a palazzo Scotti da Vigoleno con i primi cittadini (19 quelli totali, dieci quelli presenti) che hanno detto ‘no’ all’accoglienza dei ‘profughi’. Nelle ultime ore il deputato del Carroccio Guido Guidesi, dopo le polemiche tra sindaci e prefetto Palombi, ha chiesto al prefetto di garantire ai disoccupati piacentini “l’identico trattamento oggi riservato ai clandestini: 40 euro al giorno per vitto e alloggio in hotel tre stelle, sigarette e cellulare pagati”, dicendosi pronto a “occupare la prefettura con migliaia di disoccupati piacentini”.
“Se un prefetto, nominato dal governo centrale e assegnato al territorio senza il parere dei cittadini, si permette di imporre decisioni a sindaci eletti, è chiaro che c’è un problema di democrazia. E se la democrazia è a rischio ribellarsi è d’obbligo. Di più: non ribellarsi sarebbe una colpa”, dice Rancan. “Non accettiamo diktat o ultimatum di sorta: i sindaci hanno il mandato popolare e hanno il diritto-dovere di decidere. Il prefetto non può e non deve permettersi di sostituirsi a loro con metodi impositivi. Mai ci piegheremo a chi, nominato da un governo che ha fatto solo disastri, viene nel nostro territorio a dettare legge”.  E al collega Gian Luigi Molinari, consigliere regionale Pd, Rancan dice: “Vedo che dopo anni che denunciamo questa situazione, anche lui inizia a manifestare dubbi. Se lui e i suoi colleghi di partito a Roma si fossero svegliati prima e avessero ascoltato le nostre parole, ora non ci troveremmo in questa situazione. Basta con le prese in giro: inutile strillare al vento sui territori se, il governo del suo colore politico, a Roma, continua con questa folle politica dell’accoglienza sfrenata”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento