Pronti i finanziamenti fino a 200mila euro per i piccoli comuni: in 23 possono farne richiesta

I fondi per interventi su strade, barriere, illuminazione pubblica. Ecco i comuni piacentini interessati dalla misura

«La legge per il sostegno dei piccoli comuni italiani approvata nella scorsa legislatura e che porta la firma anche di Patrizia Terzoni e del Movimento 5 Stelle, inizia a dare i suoi frutti. Dopo il miglioramento dei servizi postali arriva un bando da 7,5 milioni di euro del Ministero dei Trasporti indirizzato ai comuni al di sotto dei 3.500 abitanti per interventi su strade, rimozione di barriere architettoniche, illuminazione pubblica, strutture pubbliche comunali». A darne notizia è la vice presidente della Camera dei Deputati, Maria Edera Spadoni e i parlamentari del Movimento 5 Stelle Zanichelli, Mantovani e Lanzi, sul bando appena emanato dal Ministero.

Saranno finanziati progetti fino ad un importo massimo di 200.000 euro. Nella provincia piacentina 23 saranno i comuni interessati dal bando: Alta Val Tidone, Sarmato, Bettola, Ziano Piacentino, Calendasco, Gropparello, Pianello Val Tidone, Travo, Gazzola, Vernasca, Agazzano, Villanova sull’Arda, Ferriere, Farini, Besenzone, Morfasso, Coli, San Pietro in Cerro, Piozzano, Corte Brugnatella, Ottone, Cerignale e Zerba.

I Comuni potranno partecipare inviando al Ministero un progetto definitivo entro 30 giorni dalla pubblicazione del bando sul sito del Ministero. Tra i criteri selettivi quello relativo all'Indice di Vulnerabilità Sociale e Materiale, per favorire i comuni con situazioni più disagiate. Pertanto sono potenzialmente eleggibili 1152 comuni italiani che soddisfano queste condizioni anche se, considerate le risorse attualmente a disposizione, probabilmente potranno essere finanziati una quarantina di progetti. Inoltre sarà data priorità agli enti con maggiore grado di urbanizzazione.

«Nella passata legislatura – informano i deputato pentastellati - ci fu un ampio consenso trasversale per l'approvazione della legge 6 ottobre 2017, n. 158 "Misure per il sostegno e la valorizzazione dei piccoli comuni, nonché disposizioni per la riqualificazione e il recupero dei centri storici dei medesimi comuni».  «Il Movimento 5 Stelle sostenne fortemente l'iniziativa perché conosciamo bene molto bene la ricchezza delle comunità che vivono nei piccoli comuni e le problematiche che queste realtà devono affrontare quotidianamente, dai trasporti ai servizi. Esprimiamo quindi molta soddisfazione per questo bando che premia anche il duro lavoro di Patrizia Terzoni e utilizza le risorse residue provenienti dal bando per i 6000 campanili. Si tratta solo di un primo segnale di attenzione perché dobbiamo reperire nuove e più consistenti risorse specifiche per continuare a dare un senso concreto alla legge che abbiamo approvato due anni fa. In questo senso l'azione coordinata con altri soggetti, come Poste Italiane, sta dando i suoi frutti, per migliorare la vita quotidiana di tanti nostri cittadini che presidiano aree bellissime del nostro Paese».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, l'Inps sospende i servizi e le visite

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

  • «Il virus circolava a Piacenza da tempo ma in tanti lo hanno superato senza accorgersene»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento