Politica

"Via Equitalia da Piacenza", approvata in consiglio la mozione di Polledri

Approvata in consiglio comunale la mozione di Polledri (Ln) che chiede di non rinnovare il contratto con Equitalia. Protesta davanti al municipio con tanto di striscione

La protesta davanti al municipio

“Via Equitalia da Piacenza”. Manifestazione di protesta, nel pomeriggio dell'8 ottobre, davanti al Municipio. Il consigliere leghista Massimo Polledri, con il neo segretario cittadino Gianmarco Maffini e altri militanti, ha chiesto che il Comune disdica il contratto di riscossione con Equitalia. Polledri è sceso in piazza in concomitanza della discussione, oggi in Consiglio comunale, della sua mozione proprio su Equitalia.

Una mozione che è stata approvata e che ha visto Polledri soddisfatto per questo importante risultato politico: “E’ stato uno dei temi della Lega in campagna elettorale. Abbiamo chiesto al Comune di non rinnovare la convenzione per la riscossione. Vogliamo evitare “l’usura”, basti pensare che se non si paga dopo 60 giorni si rischia il 30 per cento di mora, gli interessi maggiorati dell’11 per cento e la segnalazione alla centrale rischi”. Il Comune, ha ricordato Polledri in aula avrebbe dovuto provvedere alla riscossione in proprio entro il gennaio 2013, come previsto dalla legge 106 del 2011. L’amministrazione Dosi ora non è in grado di decidere  se sia pronta o meno, anche perché il tempo da qui al 2013 è davvero poco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Via Equitalia da Piacenza", approvata in consiglio la mozione di Polledri

IlPiacenza è in caricamento