Protezione civile, Pd: «Lasciate la sede» ma Trespidi: «Sono finiti i soldi»

Boiardi e Bergonzi (Pd) chiedono spiegazione sulla rescissione del contratto di affitto, 300mila euro l'anno, per il centro nazionale in via Pennazzi. Castelvetro, pendolari in rivolta per il treno fantasma

Marco Bergonzi in consiglio provinciale (foto Salvatori)

Tra gli altri argomenti, nelle comunicazioni, il Consiglio provinciale si è occupato di Protezione civile.  E’ statA subito polemica per la chiusura del centro della Protezione civile, in via Pennazzi. Il Pd, con i consiglieri Gianluigi Boiardi e Marco Bergonzi ha chiesto spiegazioni sulla rescissione del contratto per la sede della Protezione civile del Nord Italia. Mentre Boiardi ha attaccato la Giunta dicendo che si risparmiano sì 300mila euro l’anno, ma quanto ci costerebbero i danni di una calamità al Nord o anche qui a Piacenza? Boiardi ha anche chiesto al presidente Massimo Trespidi di conoscere se esista un accordo scritto con la Lombardia per Expo 2015 o se “si stratta solo di chiacchiere”. Infine, Boiardi ha criticato anche i 15mila euro assegnati alla Famiglia piasinteina.

Per Bergonzi, invece, riguardo alla Protezione civile c’è il “rischio di perdere un’eccellenza. Io faccio una proposta: c’è un privato che al 50% della spesa fornisce capannoni, sulla stessa grandezza dell’area, con annessi uffici. Invito la Giunta a fare un sopralluogo”. IL presidente Massimo Trespidi ha replicato che sono finiti i soldi, derivanti dal “tesoretto” ottenuto con la compensazione sul nucleare a Caorso, denaro con cui è stata pagata la sede in questi anni.

Francesco Marcotti, Pdl, sindaco di Castelvetro, invece, ha segnalato il trattamento riservato ai pendolari pochi giorni fa a Castelvetro: “Cosa si fa per i pendolari?. L’altra mattina c’è stata una clamorosa protesta per un treno non arrivato. I cittadini hanno perso ore di lavoro e hanno dovuto chiamare i taxi per andare in un’altra stazione”. Enzo Varani ha attaccato sui ristoranti etnici. “Qualche politico (il riferimento è alla Lega, ndr) ha detto che sarebbe meglio se ce ne fossero di meno. Ma non è la soluzione che risolve i problemi sanitari: servono controlli e sanzioni per chi sbaglia".

Pierluigi Caminati, del Pd, ha ricordato la figura dell’ex sindaco di Pontenure, Adriano Paratici e ha chiesto che gli venga dedicato un Consiglio. Sui bus, poi, dice che il “sistema del trasporto pubblico è saltato. Una linea da Carpaneto e Fiorenzuola ha portato ritardo e i genitori degli studenti hanno dovuto firmare le giustificazioni. Ci sono autisti che non conoscono i percorsi. I paventati km zero qui non hanno più senso. Il Consiglio deve occuparsi dei trasporti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento