Giunta Trespidi, l'opposizione dura: "Provincia solo "da favole""

L'opposizione presenta una brochure "contro". Scarsa trasparenza, progetti stroncati, promesse non mantenute, sedute chiuse frettolosamente: tante sono le critiche mosse dall'opposizione nei confronti della giunta Trespidi

«Una provincia di favole», così viene polemicamente definita l'attuale amministrazione in una brochure presentata il 15 luglio alla stampa in una sala di palazzo Garibaldi. La critica dei consiglieri Nuovo ulivo, Italia dei valori, Partito democratico e Io Scelgo Boiardi rimarcano che è ormai trascorso un anno dall'insediamento dell'attuale giunta, ma i risultati concreti tardano ancora a venire.

"IMPROVVISAZIONE E PRESSAPOCHISMO" - Si è trattato di «un anno privo di valori fondamentali quali etica, coerenza, concretezza e trasparenza» afferma il consigliere Samuele Raggi (Italia dei Valori). Dalle parole dell'opposizione traspare una forte amarezza nei confronti della giunta Trespidi: diverse sono le proposte di centro sinistra trascurate dal presidente della Provincia per motivi politici e altrettanti sono i progetti rallentati o addirittura accantonati. Marco Bergonzi, capogruppo del Partito democratico, sottolinea soprattutto «l'improvvisazione e il pressapochismo ampiamente presente nell'operato della giunta provinciale, nonché la mancanza di organizzazione».

"INCAPACE DI ASCOLTARE" - I consiglieri dell'opposizione lamentano inoltre l'impossibilità di instaurare un dialogo produttivo con la maggioranza, che si è dimostrata incapace di ascoltare e di accettare un doveroso confronto. Questo atteggiamento ha recato danno alla collettività, come afferma l'ex presidente Gianluigi Boiardi (Nuovo ulivo), che ribadisce come gli stia particolarmente a cuore l'interesse dei cittadini, penalizzati dal trattamento riservato alle questioni riguardanti la scuola e l'occupazione. Paolo Sckokai (Pd) insiste in particolare sulla necessità di ridurre i tagli di governo operati nei confronti della scuola pubblica. Anche Raggi (Idv) si schiera in difesa dei cittadini, dichiarando che è necessario investire denaro per incrementare il lavoro e l'economia, nel quadro di una vera e propria "politica per il cittadino, non per interessi privatistici".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

FATTO POCO PER LA CRISI - Giuseppe Brusamonti (Pd) insiste sulla grave questione della crisi economica, contrastando fortemente gli strumenti utilizzati dalla giunta Trespidi per di arginare questo problema. Egli sostiene che «per migliorare la situazione è necessario sollecitare il sistema produttivo e bancario, non affidarsi a metodi obsoleti non più efficaci».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento