menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
il ponte di Bettola lungo la provinciale Valnure 654

il ponte di Bettola lungo la provinciale Valnure 654

Provinciale Valnure 654 in gestione ad Anas, i sindaci tra "pro" e "contro"

Poco dialogo tra i sindaci della Valtrebbia e Anas per la gestione della SS45. Nei prossimi mesi Anas tornerà a gestire anche la provinciale Valnure 654. C’è da preoccuparsi? Mazzocchi: «Meglio che rimanga provinciale». Malchiodi: «No, siamo messi molto male, in questi anni mai fatto nulla». Negri: «Forse meno ascolto, ma più risorse». Copelli: «Non ci sono alternative»

«No, non è una barzelletta... questa è l'ordinanza Anas. È l’ordinanza di chi gestisce le strade statali in Italia nel 2019. Basito». Il sindaco di Corte Brugnatella Stefano Gnecchi affida ai social il grido di dolore di una vallata, la Valtrebbia, che da anni soffre per le condizioni in cui versa la Statale 45. Strada più volte al centro di dissapori tra gli stessi sindaci e i vertici di Anas, la società dello Stato che avrebbe in gestione e in cura i chilometri piacentini e genovesi dell’arteria. Anas nel corso del 2019 tornerà a gestire anche ulteriori 168 chilometri piacentini in più. Sarà responsabile diretta, con l’accordo raggiunto qualche tempo fa sullo schema del Decreto del presidente del Consiglio Giuseppe Conte -  approvato in Conferenza Unificata con gli enti locali - della Padana Inferiore (52,38 km, dal confine cremonese a quello pavese), della Val Tidone (28,46 km, da Castelsangiovanni fino al confine lombardo), della strada del Passo del Penice (14,56 km, da Bobbio al confine lombardo) e della strada provincia Valnure (72,67 km, da Piacenza fino al confine ligure). Quest’ultima presenta una condizione di incuria simile alla Valtrebbia, e permette il collegamento dei comuni di Podenzano, Vigolzone, Pontedellolio, Bettola, Farini e Ferriere. La provinciale Valnure era già stata di Anas fino al 2001, anno del trasferimento all’ente di via Garibaldi. Si attende il completamento dell’iter di passaggio ad Anas: non ci sono ancora indicazioni certe, ma è atteso comunque negli uffici della Provincia entro il 2019. Sgraverà così l’ente da responsabilità importanti: sulla Valnure sono decine i ponti da monitorare e su cui intervenire. I sindaci della Valtrebbia intanto lamentano la mancanza di dialogo e confronto da parte di Anas. Alla luce del caos e delle comunicazioni improvvise di chiusura della SS45 ai camion, i sindaci della Valnure temono di ritrovarsi nelle stesse condizioni dei colleghi della Valtrebbia?

 
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

A Roncaglia sono partiti i lavori del maxi capannone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Piacenza scongiura la zona rossa: si resta in "arancione"

  • Cronaca

    Il nuovo Dpcm "anti varianti": che cosa cambia fino a Pasqua

  • Economia

    Cattolica, si lavora ad un robot per la potatura dei vigneti

  • Cronaca

    Controllo del territorio e Covid, più pattuglie in strada

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento