rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Politica

Provinciali, centrodestra diviso all'appuntamento elettorale

Non si è trovata un'intesa tra i partiti che compongono l'area di centrodestra. Da una parte la lista di Forza Italia e Udc "Popolari Piacentini", dall'altra una squadra senza presidente presentata da Fratelli d'Italia e Lega Nord denominata "Piacentini per il nostro futuro"

Il centrodestra si presenta più diviso che mai alle prossime elezioni Provinciali del 12 ottobre. La proposta – avanzata da Forza Italia, Udc e Nuovo Centrodestra – di candidare l’esperto sindaco di Coli Luigi Bertuzzi, ha portato alla rottura della coalizione. Da una parte i tre partiti che difendono la propria candidatura (Forza Italia, Udc e Nuovo Centrodestra), dall’altra Fratelli d’Italia e Lega Nord che non accettano il progetto costruito intorno a Bertuzzi. Da qui la decisione di presentare due liste separate, una denominata “Piacentini per il nostro futuro” – che si presenta senza indicare un candidato presidente -, l’altra “Popolari Piacentini”.

«Siamo omogenei – dichiarano Lega Nord e Fd’I in merito alla lista allestita insieme - ed entrambe le formazioni sono in opposizione a Renzi. Una lista unica – spiegano i due partiti - per unire chi vuole essere alternativo alla sinistra delle tasse e della spesa pubblica. Considerato che il governo Renzi ha tolto agli elettori la possibilità di scegliere loro da chi essere amministrati nel proprio territorio, con una riforma sciagurata ed inutile, Fd’I-An e Lega Nord hanno convenuto sul fatto che la presenza di una rappresentanza di controllo e di proposta, con spirito di servizio, sia indispensabile in questa fase d’avvio della nuova Provincia, ancorché svuotata di molti dei suoi precipui compiti. Non solo, ma si tratta anche di vigilare attentamente perché l’azione di buon governo dell’amministrazione provinciale uscente del centro-destra non sia inopinatamente dissipata. Quanto al candidato alla presidenza della Provincia, seppure con diverse motivazioni, - concludono Fd’I-An e Lega nord - abbiamo convenuto sul fatto che una sua indicazione, da parte del centrodestra, fosse nell’attuale contesto del tutto inutile: non solo, ma non vi è disponibilità alcuna a convergere sulla candidatura di Luigi Bertuzzi che, per le motivazioni a sostegno che sono state espresse da Forza Italia e Nuovo Centro Destra, ci vede del tutto contrari. Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale e Lega Nord ringraziano di cuore i tanti amministratori che, sia attraverso la sottoscrizione della lista, sia candidandosi in prima persona, hanno reso possibile la presenza nelle elezioni del Consiglio Provinciale di una voce alternativa al pensiero unico dilagante e al renzismo imperante».

La lista “Piacentini per il nostro futuro”, che si presenterà senza candidato presidente, è così composta: Franco Albertini, 48 anni, sindaco di Pecorara, Roberta Battaglia, 47 anni, sindaco di Caorso, Filippo Bertolini, 38 anni, consigliere comunale di San Giorgio P.no, Umberto Boselli, 23 anni, consigliere comunale di Castell’Arquato, Sergio Bursi, 67 anni, consigliere comunale di Castel San Giovanni, Albino Cassi, 68 anni, consigliere comunale di Nibbiano, Davide Coroli, 29 anni, consigliere comunale di Borgonovo Val Tidone, Stefanina Losi, 54 anni, consigliere comunale di Calendasco, Giampaolo Maloberti, 53 anni, consigliere provinciale uscente, Giancarlo Opizzi, 58 anni, consigliere comunale di Ferriere.

Forza Italia e Udc (con anche l'appoggio del Nuovo Centrodestra) rispondono invece con la squadra “Popolari Piacentini” che ruota attorno la figura del sindaco di Coli Luigi Bertuzzi. Ad accompagnarlo i candidati consiglieri Gloria Zanardi, Paola Galvani, Laura Ruscio, Piera Scagnelli, Donatella Amici, Paolo Bottazzi, Luigi Freppoli, Giuseppe Cordani e Andrea Burgazzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provinciali, centrodestra diviso all'appuntamento elettorale

IlPiacenza è in caricamento