rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Politica Via Roma

«Quartiere Roma, i fatti di cronaca quotidiani confermano che l'insicurezza è una realtà»

«Nel complimentarmi per l'attività quotidiana svolta dalle forze dell’ordine di Piacenza, in particolare, per i risultati conseguiti nel quartiere Roma da gennaio 2017 ad oggi, però non posso che rammaricarmi nel constatare che la percezione di degrado ed insicurezza in quest'area critica della città è, ogni giorno, confermata dai fatti e, dunque, è realtà». Lo afferma, in una nota, Gloria Zanardi di Forza Italia.

«Nonostante le rassicurazioni da parte dell'amministrazione comunale, gli episodi di cronaca e le statistiche degli stessi, ci dimostrano che, nel cuore di Piacenza, i fenomeni criminosi, dalle risse allo spaccio di sostanze stupefacenti, dalle aggressioni ai furti, sono all'ordine del giorno. Dall'inizio dell'anno dieci arresti, 2mila300 persone controllate e 48 espulsioni, sequestrati 100 grammi di marijuana, 150 grammi di hashish e 30 grammi di cocaina, solo alcuni tra gli interventi della Polizia di Piacenza». 

gloria zanardi-4-2«Le forze dell’ordine - prosegue Zanardi - sono sempre operative nel contrasto alla commissione di reati ma occorre anche un'opera di prevenzione e sensibilizzazione sul tema da parte delle istituzioni, in particolare, del Comune di Piacenza. 
Occorre prendere consapevolezza delle criticità e agire per tutelare la sicurezza dei piacentini e per salvaguardare il decoro della nostra città. L'amministrazione, al fine di arginare il problema e diminuire in concreto i pericoli in cui incorrono i cittadini, non deve continuare a tollerare silenziosamente atteggiamenti che, statisticamente, portano all'esasperazione di alcune situazioni con conseguenti problemi di ordine pubblico e pubblica sicurezza. Recentemente non è stata approvata in consiglio la mozione proposta per l'emanazione di un'ordinanza di divieto di accattonaggio, un mero esempio tra tanti dell'atteggiamento buonista di una certa parte politica». 

Conclude: «A fronte della legittima e giustificata richiesta dei cittadini di maggiore sicurezza e decoro, l'amministrazione cerca di nascondere il suo deficit limitandosi ad additarli come razzisti, sapendo della concentrazione superiore di immigrati nella zona, così spostando l'attenzione dal problema reale. In verità, non è una questione di intolleranza etnica ma semplicemente di sicurezza dei piacentini, che deve essere una priorità».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Quartiere Roma, i fatti di cronaca quotidiani confermano che l'insicurezza è una realtà»

IlPiacenza è in caricamento