Politica

Rabboni (Fi): «Noi disabili dovremmo poter prendere il treno quando vogliamo»

Il consigliere di Forza Italia: «Sarebbe importante poter salire sui treni in stazione a Piacenza senza il preavviso di dodici ore, non è un capriccio»

Francesco Rabboni (Forza Italia)

La gratuità nell'utilizzare i treni è un'agevolazione sicuramente da mantenere. Però si potrebbe fare anche qualcosa in più. Francesco Rabboni, consigliere comunale di Forza Italia, disabile è, ovviamente, più sensibile di altri al tema. Rabboni, durante la seduta del 21 giugno, ha espresso una richiesta. «Mi auguro – ha preso la parola durante le comunicazioni - che un giorno si arrivi, per noi disabili, a poter usufruire anche a Piacenza del treno senza dover comunicare con più di dodici ore di anticipo il proprio spostamento». Per salire e scendere dal treno in stazione a Piacenza infatti, l'utente deve comunicare con molto preavviso come si comporterà: in quel momento in stazione ci si attrezza - con l'impiego del personale - per poter permettere la salita e la discesa dal convoglio richiesto. «Uno non può sempre decidere - è intervenuto il forzista - come spostarsi con anticipo, dobbiamo avere anche noi la possibilità di viaggiare “all’ultimo minuto”. Non è un capriccio, ma una vera necessità. Mi piacerebbe una mattina poter avere la possibilità di usufruire dei mezzi di trasporto pubblici anche per quello stesso pomeriggio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rabboni (Fi): «Noi disabili dovremmo poter prendere il treno quando vogliamo»

IlPiacenza è in caricamento