menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rancan e Tagliaferri: «È tempo di finanziare la realizzazione della tangenziale Nord-Ovest»

I due consiglieri regionali: «Mai posata la prima pietra, è ora che la Regione si attivi per finanziarla»

Il consigliere regionale della Lega, Matteo Rancan, e quello di Fratelli d'Italia, Giancarlo Tagliaferri hanno depositato un'interrogazione alla Giunta nella quale sottolineano che «l'infrastruttura era già prevista all’interno del Piano Regionale Integrato dei Trasporti “PRIT” 1998 - 2010 ma ad oggi non è stata posata neppure la prima pietra». «Non è ora che la Regione Emilia-Romagna si attivi per finanziare la realizzazione della tangenziale Nord Ovest (fra il casello dell’A21 e la strada provinciale 10R Padana Inferiore) di Castel San Giovanni, visto e considerato che l'infrastruttura era già prevista all’interno del Piano Regionale Integrato dei Trasporti “PRIT” 1998 - 2010 ma ad oggi non è stata posata neppure la prima pietra?». A chiederlo in un'interrogazione alla Giunta di viale Aldo Moro è il consigliere regionale della Lega, Matteo Rancan,primo firmatario dell'atto sottoscritto anche dal consigliere di Fratelli d'Italia, Giancarlo Tagliaferri.

«L’intervento di realizzazione della tangenziale di Castel San Giovanni 1° stralcio, asse SP412 Valtidone/ SP 10R Padana Inferiore, - spiegano Rancan e Tagliaferri – era già stato inserito nel Programma Regionale triennale 2008 – 2010 di intervento sulla rete viaria di interesse regionale (deliberazione n.186 Assemblea Legislativa Regione Emilia - Romagna su proposta della Giunta Regionale n.1026 del 07/07/2008) per un costo totale di 13,5 milioni di euro di cui 8 milioni finanziati dalla Regione». «Tale intervento si pone oggi più che mai come ineludibile e indifferibile stante lo sviluppo nell’ultimo decennio (2008 – 2018) a Castel San Giovanni di uno dei nodi più importanti della logistica nel nostro Paese. L’insediamento logistico, “Logistic Park di Castel San Giovanni” è infatti una delle prime location del mercato logistico nazionale, situato in prossimità di importanti infrastrutture di trasporto, quale il casello dell’autostrada A21 Torino - Piacenza e la SP412 che collega la Valtidone alla Lombardia e al capoluogo lombardo, con una consolidata presenza di operatori economici di valenza mondiale: Amazon, Moncler, Leroy Merlin, Bosch, Geodis, Rajapack, Adveo Italia, Giochi Preziosi», concludono i due consiglieri regionali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino, a Piacenza in arrivo quasi 54mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento