Rancan (Lega): «Delinquenza d'importazione anche a Piacenza»

L'intervento del consigliere regionale della Lega Nord Matteo Rancan

«Se l’ennesimo caso, verificatosi a Piacenza, di richiedente asilo arrestato non fosse ancora sufficiente a far capire che l’Italia importa criminalità, speriamo siano più incisive le ultime statistiche che prendono in esame il legame tra delinquenza e immigrazione». I dati ai quali fa riferimento il consigliere regionale della Lega Nord Matteo Rancan sono quelli certificati dal ministero dell’Interno, che indica un 28,8% di segnalazioni riferite a persone denunciate/arrestate riguardanti gli stranieri (la cui incidenza è dell’8,3% sul totale della popolazione italiana). Stando alle cifre del Viminale, il numero di denunce/arresti in rapporto alla popolazione residente è del 4,78% nel caso degli stranieri, contro l’1,07% degli italiani. «Episodi come quello dello spacciatore del Gambia due volte sorpreso a vendere droga ai giardini Margherita – attacca -, fotografano un’immigrazione che sta intossicando città e paesi. La conferma è nei numeri: il 55% dei furti con destrezza sono compiuti da stranieri, così come il 51,7% dello sfruttamento della prostituzione e della pornografia minorile, il 45,7% delle estorsioni, il 45% dei furti in abitazione e il 41,3% di ricettazioni. Chi li ignora per favorire e finanziare l’immigrazione per mero rendiconto personale sappia che prima o poi dovrà rendere conto ai cittadini ed essere consapevole di venire considerato complice dei reati. Cittadini stanchi – insiste Rancan -, come la Lega Nord, di vedere le risorse convogliate verso quest’ondata di clandestini, dei quali solo il 5% ottiene lo status di rifugiato. Le altre forze politiche smettano di trascurare questi dati e comprendano che le somme investite nell’accoglienza devono invece essere destinate ai piacentini, e agli italiani in genere, deboli e che necessitano di assistenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento