Referendum, Lega: «La democrazia è salva, ora subito al voto»

Il commento del segretario provinciale della Lega Nord Pietro Pisani, all’indomani dell’esito del referendum costituzionale e consigliere regionale Matteo Rancan

 «Siamo riusciti a salvare la democrazia dall’attacco dei poteri forti e dei loro subalterni nonostante le forti diffidenze nei confronti della politica organizzata che si respira nel paese di questi tempi.  Grazie dunque agli elettori per lo scampato pericolo». È il commento del segretario provinciale della Lega Nord Pietro Pisani, all’indomani dell’esito del referendum costituzionale. Aggiunge il consigliere regionale Matteo Rancan: «Dopo le dimissioni di Renzi – afferma - è necessario andare subito al voto. Il risultato della consultazione è chiaro: i cittadini hanno voluto mandare un segnale inequivocabile ai poteri forti e ad un governo che sta distruggendo il tessuto economico e sociale italiano. È anche un messaggio rivolto a quella classe politica che fa riferimento alle grandi banche, all’Unione europea e alla Germania, ossia un’élite che oggi vede svanito il sogno di dettare legge in Italia. Quanto ai risultati locali – prosegue -, è significativo che il no alla riforma abbia vinto in 47 dei 48 comuni piacentini, capoluogo provinciale compreso. In controtendenza rispetto agli emiliano-romagnoli, i piacentini, ai quali vanno i miei ringraziamenti, hanno dimostrato di voler invertire la rotta». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento