Reggi "buca" Maroni: "E' l'Anci la casa di tutti i Comuni"

Reggi salta l'incontro di stamattina con il ministro Maroni a Parma per parlare di sicurezza: "Da quando mi occupo non solo della mia città ma anche dei problemi degli altri nella sede dell'Anci, ho maturato una visione più ampia"

A seguito della mancata partecipazione al tavolo sulla sicurezza riunitosi stamani a Parma, presente il ministro Maroni, il sindaco Roberto Reggi, vicepresidente dell'Anci, precisa quanto segue: "Il tavolo che si è riunito oggi a Parma, alla presenza del Ministro Maroni, è certamente un contributo alla discussione e non è polemico dire che vi sono altri contributi da parte dei sindaci. Personalmente, da quando mi occupo non solo della mia città ma anche dei problemi degli altri sindaci nella sede dell'Anci, ho maturato una visione più ampia. Nello specifico, sulle questioni legate alla legalità ed alla sicurezza, faccio riferimento a come le ordinanze dei sindaci si siano ad oggi concentrate al nord e come invece debbano essere uno straordinario strumento per rafforzare la legalità debole del mezzogiorno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sono questi i motivi, non polemici - continua il primo cittadino -, che mi portano a considerare che la casa di tutti i comuni, l'Anci, sia la sede più indicata. Nel merito poi, ben vengano tutti gli strumenti dati ai sindaci, magari anche con risorse certe, dal momento che ricordo che domani c'è una manifestazione dei sindaci convocata dall'Anci proprio per denunciare la iniquità di questa manovra finanziaria, anche sul comparto della sicurezza. Non siamo d'accordo con alcune proposte che sono state avanzate dal Sindaco di Parma, e mi risulta che le proposte avanzate da diversi sindaci invece siano condivise anche da Zanonato. Non c'entra il Pd o il Pdl. Le proposte che ci convincono sono quelle efficaci e resistenti ai tentativi di bricolage amministrativo su temi, peraltro, delicati come la sicurezza. Ai cittadini non bastano i proclami o mostrare i muscoli, serve che si risolvano i problemi e questo lo si fa con atti che resistono alla prova dei Tar. Sennò i problemi non si risolvono ma, al contrario, aumentano. Questa è la proposta di Zanonato, nostra e dell'Anci, che il Ministro ha considerato positiva e che riguarderà tutti i comuni e non solo quelli medi, del nord, senza bandiere o fazzoletti di partito".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento