rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica Vernasca

Regione, interrogazione della Lega sullo stato di avanzamento della sperimentazione 5G a Vernasca

Dal carroccio dicono: «Né gli amministratori locali del comune né la popolazione è stata informata e documentata sulla sperimentazione. Non si sa nemmeno se sia già stata avviata»

Il Comune di Vernasca dovrebbe essere uno dei tre comuni dell'Emilia Romagna scelti dall'AgCom per l'installazione di nuovi ripetitori e per la sperimentazione della tecnologia 5G. Eppure ad oggi «né gli amministratori locali del comune né la popolazione è stata informata e documentata sulla sperimentazione. Non si sa nemmeno se sia già stata avviata».

Al centro di un'interrogazione della Lega nord c'è proprio la scelta dei Comuni di Ventasso, Bore e Vernasca quali comuni sperimentali per la nuova tecnologia 5G, che secondo la Next generation mobile networks alliance (l'associazione di operatori, venditori, produttori e istituti di ricerca operanti nel settore della telefonia mobile) dovrebbe essere presentato entro il 2020 al fine di soddisfare la domanda di imprese e consumatori. Alla luce di questo e di una puntata della trasmissione di Rai3 Report (che ha messo in evidenza alcuni studi sugli effetti della banda di frequenza utilizzata dalla rete di telefonia cellulare sulla salute umana, con una correlazione nei mammiferi tra l'esposizione alle frequenze radio e una aumentata incidenza di alcuni tumori), il Carroccio interroga la giunta per sapere «come avvenga la procedura di scelta dei comuni ospitanti la sperimentazione» e «se abbia notizie, e quali, in merito all'avvio e alle tempistiche della sperimentazione della tecnologia 5G nel Comune di Ventasso».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, interrogazione della Lega sullo stato di avanzamento della sperimentazione 5G a Vernasca

IlPiacenza è in caricamento