rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Politica

«Restituiamo dignità a Piacenza. Questo è il momento per farlo»

Olga Marsico, candidata al consiglio nella lista di Forza Italia che sostiene Patrizia Barbieri: «Ho deciso di candidarmi per la quarta volta perché con la mia esperienza voglio dare una mano alla città che ormai 38 anni fa mi ha adottato e che mi ha dato molto»

«Ho deciso di candidarmi per la quarta volta perché con la mia esperienza voglio dare una mano alla città che ormai 38 anni fa mi ha adottato e che mi ha dato molto», così Olga Marsico impiegata nell'amministrazione scolastica da anni, volontaria della Croce Rossa, operatrice del sorriso nel reparto di Pediatria dell'ospedale di Piacenza e amante dei cani. «Mi sono candidata nel centrodestra con Patrizia Barbieri - continua - perché a Piacenza deve essere restituita la propria dignità. Con la mia esperienza nel sociale, dagli anziani, ai bambini, passando per i giovani senza futuro, voglio dare il mio contributo per rendere la mia città migliore».«Mio figlio e mio marito mi appoggiano in questa "avventura" che sento doverosa. Dopo anni di amministrazione Pd che è riuscita a fare sempre peggio, mortificando la città e i suoi abitanti, stiamo assistendo alla decadenza di una città bellissima e che ha tutto il diritto di rialzarsi per ridiventare fiera di tutto quello che può offrire».

«Sanità - prosegue la candidata di Forza Italia - sicurezza e priorità ai giovani ai quali è stato precluso il futuro. Occorre pensare ai piacentini di ogni età ed è necessario assistere coloro che si trovano in uno stato di indigenza totale. E' vergognoso. Se riuscissi ad entrare in consiglio mi impegnerò ogni giorno, perché non gareggio per una poltrona, ama per i cittadini. Piacenza deve cambiare, rialzarsi ed è questo il momento per farlo. Serve progettualità - prosegue - per evitare sprechi che poi vanno sempre a pagare i cittadini perché il Comune si indebita». E sul nuovo ospedale: «Valorizziamo quello che abbiamo, senza costruire altro, piuttosto si investa sulla ricerca scientifica e sulle nostre eccellenze, i nostri giovani che non devono andare via, ma rimanere e realizzarsi per migliorare la propria realtà».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Restituiamo dignità a Piacenza. Questo è il momento per farlo»

IlPiacenza è in caricamento