Ricci Oddi, il progetto dell’impianto di climatizzazione entro l’anno

La Fondazione contribuirà al progetto, l’impianto è a carico del Comune

La galleria d’arte moderna “Ricci Oddi” di Piacenza necessita da anni di un impianto di climatizzazione, importante sia per tenere aperta la struttura nei mesi estivi ai visitatori, sia per ospitare temporaneamente quadri di altri musei o gallerie. L’impianto rappresenterebbe una bella spesa per il Comune di Piacenza: una cifra intorno ai 500-600mila euro (in passato era stata indicata una cifra ancora maggiore, più vicina agli 800mila euro). Però nel corso del 2019 sono state vendute quote di Iren per oltre quattro milioni e si sarebbe liberato lo spazio per effettuare un intervento che il mondo culturale piacentino attende da tempo. Costerebbe qualche decina di migliaia di euro anche il progetto stesso dell’impianto: la Fondazione di Piacenza e Vigevano, messe da parte le polemiche con il Cda della Ricci Oddi, si sarebbe resa disponibile a farsene carico. 

In un ordine del giorno alla variazione di bilancio del 24 giugno, i Liberali Piacentini hanno voluto però mettere nero su bianco l’impegno per accelerare i tempi, chiedendo a sindaco e Giunta di attivarsi per prendere accordi con la Fondazione e iniziare l’iter per la realizzazione dell’impianto. «Avremmo desiderato vedere i lavori per la climatizzazione – ha spiegato il promotore, Antonio Levoni (Liberali) - già in questa variazione». «Entro la fine dell’anno avremo il progetto», ha rassicurato l’assessore al bilancio Paolo Passoni. «Stiamo attenti – ha avvisato Massimo Trespidi (Liberi) - perché per fare l’impianto non bastano quindici giorni di tempo, è una cosa lunga. Se nel 2020 vogliamo sfruttare la scia di Parma come "capitale della cultura", nella primavera di quell’anno deve essere pronto. L’impianto costa molto, il Comune poteva avere il coraggio di pagarsi anche il progetto senza chiedere aiuto ad altri».

«Mai nessuno – ha preso la parola anche Francesco Rabboni (Forza Italia) - aveva messo in cantiere l’ipotesi dell’impianto di climatizzazione. Noi ci crediamo nel rilancio della Ricci Oddi». Da Gian Carlo Migli (Fd’I) l’invito a velocizzare i tempi. «Forse, finalmente, - è la battuta velenosa di Gian Paolo Ultori (Liberali) - sapremo la cifra del costo dell’impianto». Nelio Pavesi (Lega) si è detto d’accordo con Trespidi: «Potevamo fare noi, senza bisogno di nessuno, per il progetto». L’ordine del giorno dei Liberali è stato approvato con i voti della maggioranza, del Gruppo Misto, e di tutte le forze di opposizione (Liberi, Movimento 5 Stelle, Piacenza in Comune, Piacenza del futuro) ad eccezione del Partito Democratico, che si è astenuto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore travolta da un tir, stava andando a lavorare

  • Dal Po affiora un cadavere nella diga di Isola Serafini

  • Travolta in bici da un tir, muore una donna

  • Travolti da un'auto dopo un incidente: tre feriti, uno è un carabiniere

  • Si ustiona con una pentola d'acqua bollente, gravissima

  • «Dacci i soldi per tornare nel nostro Paese», parroco strattonato e rapinato in canonica

Torna su
IlPiacenza è in caricamento