menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Paola De Micheli

Paola De Micheli

De Micheli: «Nella Legge di Stabilità le norme per risarcimento dei privati post emergenza»

L'annuncio: «Nella Legge di Stabilità approvata oggi dal Consiglio dei Ministri è stata inserita la norma e sono state stanziate risorse certe, pari a 1,5 miliardi di euro, per il risarcimento dei privati, imprese e singoli cittadini, che hanno riportato danni a seguito di eventi calamitosi, come le recenti alluvioni»

“Nella Legge di Stabilità approvata oggi dal Consiglio dei Ministri è stata inserita la norma e sono state stanziate risorse certe, pari a 1,5 miliardi di euro, per il risarcimento dei privati, imprese e singoli cittadini, che hanno riportato danni a seguito di eventi calamitosi, come le recenti alluvioni”. L’annuncio arriva dal Sottosegretario all’Economia Paola De Micheli, titolare della delega alle ricostruzioni post sisma in Abruzzo e in Emilia, e che sta seguendo per conto del Governo l'iter delle riforme relative alle ricostruzioni. 

“Le norme inserite in Stabilità sono una risposta concreta – afferma - ai numerosi eventi calamitosi che purtroppo si sono verificati in varie zone del nostro Paese, come le alluvioni che stiamo vivendo proprio in questi giorni”. “Di fronte alle calamità connesse a fenomeni sismici, idrogeologici e atmosferici di grave entità – precisa il Sottosegretario – per anni ci si è occupati solo della fase uno, cioè i primi 180 giorni di emergenza durante i quali sono previsti gli interventi di somma urgenza e la ricognizione dei fabbisogni economici per il ripristino delle infrastrutture pubbliche e private, nonché dei danni subiti dalle attività economiche e produttive”.

“Le nuove norme offrono risposte – afferma – per la fase post emergenza, alle esigenze di ristoro ai privati. La concreta attuazione si realizzerà attraverso le ordinanze di Protezione Civile, con il monitoraggio della Regione e con procedure del tutto simili ai ristori dei privati già previsti per il terremoto Emilia Romagna. In questo modo concilieremo l’esigenza di linearità e trasparenza delle decisioni con l’agilità e la rapidità di azione".

"L’approvazione della Legge di Stabilità avverrà entro la fine dell’anno e nel corso del suo iter in Parlamento sono previsti altri interventi relativi alle calamità: l'entrata a regime delle nuove regole a partire dall’aprile del 2016. Con questo provvedimento atteso stiamo rispettando i tempi illustrati dal premier Matteo Renzi, nel corso dell’incontro con gli amministratori locali di Piacenza in Prefettura.  "Grazie al grande lavoro svolto dal Governo, all’efficienza della Regione Emilia Romagna con il Presidente Stefano Bonaccini e l’assessore Paola Gazzolo sempre in prima linea, stiamo facendo di tutto per offrire risposte adeguate a chi è stato colpito dal un disastro e ha visto la propria casa o la propria attività imprenditoriale pesantemente compromesse”. “Anche la decisione di oggi – conclude - del Consiglio dei Ministri, che segue lo stanziamento di 10 milioni e l'allargamento del patto di stabilità per 14, dimostra come di fronte ai problemi ci impegniamo e ci occupiamo solo di questioni concrete e non di chiacchiere”.

Il sindaco Dosi: “Soddisfatto per quanto approvato dalla Legge di stabilità; si pone infatti l’attenzione per gli eventi calamitosi ai danni subiti dai privati e dalle attività produttive”.

“Il fatto di avere appreso che nella Legge di Stabilità approvata oggi dal Consiglio dei Ministri è stata inserita la norma per il risarcimento dei privati, imprese e singoli cittadini e sono state stanziate risorse, pari a 1,5 miliardi di euro per coloro che hanno riportato danni a seguito di eventi calamitosi, come la grave alluvione avvenuta proprio un mese fa, mi rende lieto e ottimista per il ritorno alla normalista”. Con queste parole il sindaco Paolo Dosi esprime la propria soddisfazione in quanto queste norme rappresentano una risposta concreta proprio agli eventi calamitosi del nostro territorio: “E’ doveroso ringraziare – spiega il primo cittadino – il presidente del Consiglio Matteo Renzi, il Sottosegretario all’Economia Paola De Micheli e l’assessore regionale alla Protezione Civile Paola Gazzolo. Si pone infatti l’attenzione – conclude il sindaco – ai danni subiti dalle attività economiche e produttive e non solo alle infrastrutture pubbliche. Questo è un passo in avanti e un aiuto alle persone che hanno vissuto il grande dramma dell’alluvione e che necessitano di risorse per la ripresa”.    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento