Crisi Rdb, De Micheli (Pd): «Incontro a Roma insoddisfacente»

«Incontro insoddisfacente, dall'azienda un piano incompleto e reticente, ora la situazione è a rischio», così Paola De Micheli (Pd) commenta l'esito del tavolo per la crisi del gruppo Rdb al Ministero dello Sviluppo economico

Paola De Micheli

 «Incontro insoddisfacente, dall'azienda un piano incompleto e reticente, ora la situazione è a rischio»: così la parlamentare piacentina Paola De Micheli (Pd) commenta l'esito del tavolo per la crisi del gruppo Rdb (materiali per l'edilizia), oggi al Ministero dello Sviluppo economico con i rappresentanti dei lavoratori del gruppo e delle istituzioni piacentine e territoriali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«L'azienda non ha portato un piano industriale con una reale prospettiva di sviluppo, ma soltanto una serie di informazioni che non bastano a fare chiarezza sul destino produttivo dell'Rdb. Davanti al sottosegretario Stefano Saglia - fa notare - la proprietà di fatto era assente, essendo l'azienda rappresentata dal solo amministratore delegato Renzo Arletti», che ha rinviato ai dati del «bilancio semestrale del gruppo, che non possono certo offrire una prospettiva di rilancio e crescita. In questa nota si conferma la vendita di Hebel, ma si fa cenno all'esigenza di chiudere sette stabilimenti Rdb, con la perdita del posto di lavoro per circa 500 persone: trovo assolutamente deludente e offensivo che la proprietà sia giunta a queste conclusioni senza alcun confronto preventivo con le parti sociali e con il Governo, che aveva convocato questo tavolo. Sempre secondo quanto ci è stato comunicato, si renderà necessario un aumento di capitale, ma non è ancora ben chiaro chi, fra gli attuali e potenziali soci, sia realmente interessato a questa operazione». «Vista l'inadeguatezza della risposta fornita dalla proprietà, il Governo si è impegnato a riconvocarla insieme alle banche nei prossimi giorni, per ottenere maggiori chiarimenti e garanzie sul futuro produttivo e sul piano di riorganizzazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento