menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti, Movimento 5 Stelle: «Le regioni “cicale” devono essere commissariate»

I 5 stelle commentano le dichiarazioni dell’assessore regionale all’ambiente Paola Gazzolo. «L’Emilia rischia di diventare la pattumiera d’Italia»

«Ieri – commenta il Movimento 5 Stelle - è stato siglato l'accordo in regione Emilia Romagna: sarà Piacenza a bruciare i rifiuti di Genova. L'assessore Gazzolo  dichiara che la solidarietà tra Regioni è un valore che solo il M5s non ha condiviso. E noi da tutta la regione rivendichiamo con orgoglio questa posizione.  Quindi l'inceneritore di Parma  -  dichiara la Gazzolo - resta escluso dall'accordo. Non è a noi che manca la solidarietà, perché questa  fa parte del nostro patrimonio genetico.  Tuttavia questo genere di aiuto non può essere incondizionato. E il divieto di reiterazione degli aiuti previsto dalla regione significa che l’emilia romagna brucerà i rifiuti della liguria, ma solo una volta! Ma poi verrà il turno delle altre regioni!   La condizione prevista dalla regione che l’aiuto non si potrà reiterare non e’ assolutamente sufficiente.  La regione Emilia Romagna  è stata costretta dal governo a pagare  per essere stata virtuosa.  Questo è un principio irragionevole e inaccettabile. 

Al soccorso prestato dalle regioni virtuose alle regioni “cicale” deve corrispondere l’immediato commissariamento delle regioni che non hanno saputo essere autosufficienti. Uno stato che premia e valorizza le regioni virtuose deve imporre il commissariamento a quelle regioni che non prevedono un ciclo corretto di smaltimento dei rifiuti attraverso la raccolta differenziata. Solo con questo tipo di sanzione avremo certezza che il tema ambientale diventerà prioritario. Solo questo ci garantirà che il virtuosismo dell’Emilia non la costringerà a diventare la pattumiera d’Italia». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento