Rifiuti di Napoli in città? La Lega: "I piacentini non devono pagare le colpe altrui"

Rifiuti di Napoli a Piacenza. La segreteria della Lega Nord dichiara: "Piacentini indisponibili a pagare con la propria salute le colpe di altri"

"I piacentini non sono disposti a respirare fumi e miasmi della combustione dei rifiuti di Napoli e l’inquinamento da traffico pesante causato dai trasporti. Non è Iren a esprimere la volontà popolare e non sarà Iren a decidere se bruciare la monnezza partenopea. Dopo che la sinistra si è battuta per l’acqua pubblica, oggi accetta che il tema rifiuti diventi oggetto di valutazioni anche economiche, che cozzano contro il prioritario diritto alla salute dei cittadini”. Così la segreteria provinciale della Lega Nord commenta la notizia della disponibilità – manifestata ieri in conferenza stampa da Comune e Iren – allo smaltimento dei rifiuti di Napoli a Tecnoborgo.

“La Pianura Padana è la regione più inquinata d’Europa. I cittadini non possono e non devono sobbarcarsi il frutto delle colpe di altri. Non c’è solidarietà senza buon senso – sottolinea la segreteria del Carroccio –. Sorprende l’assenso ideologico di una sinistra che non si fa il benché minimo scrupolo di considerare l’impatto sulla salute pubblica delle sue scelte, improntate al solito – e dannoso – assistenzialismo. Converrebbe, piuttosto, utilizzare le dovute cautele, a partire dall’attenta valutazione dei riscontri del registro tumori locale che, una volta operativo, ci dirà quanto i fumi del termovalorizzatore gravano sulla salute dei piacentini, e quale ulteriore danno potrebbe provocare un aumento della sua portata”.

“Quella dei rifiuti di Napoli non è un'emergenza, ma un fenomeno che si trascina da anni. Da parte dei politici locali non vi è stata ancora la capacità, o la volontà, di risolvere il problema. A complicare il quadro ci si mettono pure le mani della criminalità organizzata. In ogni caso la nostra solidarietà non verrà meno: siamo pronti ad offrire la nostra collaborazione fornendo tecnologie e suggerimenti per aiutare il popolo partenopeo a smaltire i propri rifiuti in loco”.

La proposta, Bergonzi (Pd): "Bruciamo a Piacenza i rifiuti di Napoli"

Pollastri (Pdl) e Lega Nord: "Niente rifiuti campani in Emilia Romagna"

Emergenza rifiuti di Napoli, Errani: "La Regione farà la propria parte"  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Emergenza rifiuti, Piacenza apre le porte del termovalorizzatore di Tecnoborgo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento