Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica Lugagnano Val D'Arda

Lugagnano passa al centrosinistra, Vincini nuovo sindaco

Ha vinto per undici voti di differenza Antonio Vincini. «Già da domani rinuncerò al cinquanta per cento dello stipendio e con la mia squadra metteremo mano alla pianta organica del Comune»

Lugagnano dopo dieci anni passa al centrosinistra, dopo una sfida a tre tiratissima, in cui sono bastati un pugno di voti per decidere le sorti delle tre liste in corsa. Antonio Vincini con la civica "Noi per Lugagnano" ottiene il 34,20 per cento, 827 voti. Gli bastano undici voti di scarto dalla lista del centrodestra di Valeria Tedaldi "Un impegno concreto", che ne conquista 816 (il 33,75 per cento). La terza lista "Dritti al punto" di Andrea Bonfanti ne ottiene 775, ovvero il 32%.  «Sono molto contento, sarò il sindaco di tutti» - commenta a caldo il risultato il neo sindaco Vincini. «Cosa farò nei primi cento giorni di mandato? Già da domani rinuncerò al cinquanta per cento dello stipendio e con la mia squadra metteremo mano alla pianta organica del Comune. Poi in estate, prima della riapertura delle scuole, rederemo agile la scuola materna di Prato Ottesola». Settantenne, alle spalle ha un passato da primo cittadino (dal 1995 al 1999 a Lugagnano), da vicepresidente del Consiglio provinciale (’99 – 2004), da consigliere sempre in Provincia (dal 2004 al 2009) e ora da consigliere comunale nei banchi della minoranza. Per quarantadue anni è stato impiegato in Posta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lugagnano passa al centrosinistra, Vincini nuovo sindaco

IlPiacenza è in caricamento