Politica

«Treni, in 11 mesi accumulati ritardi per 86.800 minuti nella tratta Piacenza-Milano: basta prendere in giro i pendolari»

Matteo Rancan (Lega) commenta i dati ricevuti dalla Regione a seguito di una sua richiesta di accesso agli atti: «Una situazione davvero insostenibile ed esplosiva per i nostri lavoratori pendolari»

«I numeri sono tanto eloquenti quanto allucinanti e folli: i treni che effettuano il servizio lungo la tratta Piacenza-Milano, dal primo gennaio al primo novembre, hanno accumulato ben 86.800 minuti di ritardo. Una situazione davvero insostenibile ed esplosiva per i nostri lavoratori pendolari». Così il consigliere regionale della Lega, capolista del Carroccio a Piacenza nelle prossime elezioni del 26 gennaio, Matteo Rancan commenta i dati ricevuti dalla Regione a seguito di una sua richiesta di accesso agli atti.

«Dal 26 gennaio si cambia registro: come Lega ci batteremo affinché i pendolari piacentini possano usufruire di servizi adeguati, concreti e reali, senza più essere considerati cittadini di serie B, come accaduto sino ad oggi» conclude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Treni, in 11 mesi accumulati ritardi per 86.800 minuti nella tratta Piacenza-Milano: basta prendere in giro i pendolari»

IlPiacenza è in caricamento