menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piazza Paolo

Piazza Paolo

Rivergaro, dall'Amministrazione aiuti a chi ha tenuto chiuso la propria attività e a chi ne vuole avviare di nuove

Un bando da 150mila per le attività che hanno dovuto abbassare le serrande come da DPCM del 22 marzo 2020 e uno da 50mila euro rivolto a chi intenderà investire nel centro storico del Comune di Rivergaro aprendo nuove attività

Sono due i bandi che l’Amministrazione Comunale di Rivergaro attivera? a breve per dare ossigeno all’economia locale messa in difficolta? dall’emergenza sanitaria: un bando da 150mila per le attivita? che hanno dovuto abbassare le serrande come da DPCM del 22 marzo 2020, e un bando da 50mila euro rivolto a chi intendera? investire nel centro storico del Comune di Rivergaro aprendo nuove attivita?.

«Il bando da 150mila a fondo perduto - spiega l’assessore al Bilancio Monica Rancati - sara? rivolto alle attivita? artigianali, commerciali, produttive e di servizi che hanno chiuso l’attivita? in parte o totalmente a partire dal mese di marzo. Per aiutare le attivita? che hanno maggiormente sofferto, verranno definiti dei criteri all’interno del bando in modo da destinare equamente i fondi messi a disposizione. I 50mila, sempre a fondo perduto, destinati al rilancio del centro storico del Comune di Rivergaro saranno rivolti a chi intendera? aprire la propria attivita? nel cuore di Rivergaro». Entrambi i bandi usciranno a fine agosto in modo da definire i criteri per l’assegnazione dei fondi.

Inoltre sia per le attivita? esistenti e costretti alla chiusura nel periodo del lockdown che per i soggetti privati percipienti del bonus sociale, il Comune di Rivergaro ha previsto fondi per 110mila euro a copertura del 50% della quota variabile della Tari (corrispondente a 6 mesi) andando oltre le indicazioni della delibera di ARERA che indicava una percentuale del 25%. Allo stesso tempo e? stata prorogata al 30 settembre anche la prima rata per le utenze non domestiche e al 30 novembre la seconda rata per tutte le utenze.

«Per le famiglie - conclude l’assessore Rancati  - sono stati stanziati fondi destinati alla riduzione delle rette dei centri estivi per tutti i bambini residenti sul territorio di Rivergaro che frequentano centri estivi nel Comune. Inoltre, per sostenere i genitori che hanno ripreso o proseguito la propria attivita? lavorativa, sono stati stanziati altri fondi per la copertura delle rette del nido che ha ripreso le attivita? nel mese di luglio e che proseguira? anche ad agosto».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Usb: «Non saremo con i Si Cobas davanti alla Cgil»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento