rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica

Rolleri chiede il sostegno dei parlamentari piacentini per salvare la Provincia

«Situazione economica insostenibile, non si possono garantire i servizi per strade e scuole»

Il presidente della Provincia di Piacenza prende carta e penna e scrive ai parlamentari piacentini per chiedere un impegno a favore dell'ente di via Garibaldi, rimasto senza risorse. 

«Cari Parlamentari della Provincia di Piacenza,  come vi è noto la situazione finanziaria e organizzativa  della nostra Provincia, come quella della generalità delle Province italiane, è ormai insostenibile  al punto da mettere a rischio, già nel breve termine, la possibilità di garantire i servizi che ci sono affidati dalla legge, a cominciare da quelli relativi alla viabilità e alle scuole. In questi anni il nostro Ente ha fatto tutto il possibile, sia sul fronte delle entrate che su quello delle spese, per far fronte ai contnui e crescenti tagli di risorse imposti dal governo e dal parlamento. Ma ormai ogni residuo margine si è esaurito.

Il 23 febbraio scorso la Corte dei Conti, intervenendo alla Commissione Bicamerale per il federalismo fiscale e nei giorni successivi, nel rapporto alle Camere sulla situazione dei bilanci delle Province, ha usato parole durissime quanto chiare ed efficaci per evidenziarVi la gravità della situazione e la conclamata violazione della costituzione che si è determinata a seguito della disposizioni finanziarie e dei vincoli introdotti a carico dei nostri Enti. Negli stessi giorni il SOSE ha certificato gli squilbri fra risorse e fabbisogni delle Province (calcolati a costi standards). Lo squilibrio accertato, solo perla gestione corrente, è pari a 650 milioni per l'insieme degli Enti e a 6 milioni per la Provincia di Piacenza.

I richiami che la Corte dei Conti ha operato nelle Aule di Camera e Senato, sono caduti nel totale silenzio, come se il governo e il Parlamento non avessero  ritenuto necessario di doversi prendere carico dei problemi sollevati anche dalla magistratura contabile e certificati dal SOSE e come se fosse considerato irrilevante il fatto che in larghe parti del nostro Paese servizi essenziali per la collettività sono e saranno sempre più messi a rischio.

Il Decreto Legge n.50 50 “Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo”, di recente approvazione, non da risposte adeguate alla situazione. Il parlamento avrà l'opportunità in sede di conversione di introdurre le necessarie correzioni. Mi rivolgo dunque a voi, in quanto parlamentari del nostro territorio,  per chiedervi di sostenere in parlamento gli emendamenti presentati dall'UPI (qui in allegato). Con l'augurio di avere il vostro sostegno vi saluto cordialmente».

Il Presidente Francesco Rolleri

Emendamenti Upi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rolleri chiede il sostegno dei parlamentari piacentini per salvare la Provincia

IlPiacenza è in caricamento