Lunedì, 15 Luglio 2024
La decisione / Rottofreno

Rottofreno esce dall’Unione Bassa Valtrebbia

L’ente preferisce abbandonare l’unione ed erogare i servizi in autonomia

Dopo dieci anni il Comune di Rottofreno esce dall’Unione Bassa Valtrebbia. Lo ha stabilito la sua Amministrazione, guidata dal sindaco Paola Galvani, che in Consiglio comunale ha approvato la decisione di uscire dall’ente sovracomunale, composto dai comuni di Gragnano, Rivergaro, Gossolengo, Calendasco, attualmente guidato da Patrizia Calza, da poco tempo rieletta sindaco a Gragnano. Non una decisione improvvisa: già da tempo Rottofreno manifestava insofferenza. Ora lo strappo definitivo: il comune di Rottofreno preferisce agire in autonomia nell’erogazione dei servizi, a partire dalla gestione della polizia locale. L’uscita dall’Unione sarà effettiva dal 1° gennaio 2025.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rottofreno esce dall’Unione Bassa Valtrebbia
IlPiacenza è in caricamento