menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rottofreno, Veneziani tenta il bis: «Abbiamo lavorato al meglio»

Il sindaco uscente: «Abbiamo la serenità di aver lavorato al meglio delle nostre forze, e se qualche errore abbiamo commesso non è stato certo per malafede o scarso impegno. La gente saprà riconoscere la serietà del nostro approccio e speriamo voglia quindi riconfermare la fiducia già accordataci nel 2011»

Mentre la campagna elettorale entra nel vivo, a quindici giorni dalle elezioni amministrative del 5 giugno, il sindaco uscente Raffaele Veneziani continua il tour nelle frazioni per la presentazione della lista che si propone di proseguire il lavoro iniziato nei cinque anni appena trascorsi. Il prossimo appuntamento sarà martedì 24 maggio al centro anziani di Santimento alle ore 21.00

«E' una squadra profondamente rinnovata – spiega Veneziani -, 11 candidati su 16 non hanno mai ricoperto cariche pubbliche, che si propone di proseguire il percorso verso un cambiamento radicale già iniziato nel 2011, che speriamo possa essere stato compreso dai cittadini, insieme al momento difficilissimo che tutto il comparto pubblico ha vissuto, trovandosi costretto ad affrontare carenza di risorse ed a cambiare letteralmente pelle”.

Tra gli elementi più positivi riscontrati in questa campagna elettorale – sottolinea il sindaco - certamente la grande partecipazione di esponenti della società civile, che ha portato a dover escludere diversi potenziali candidati. “Alla redazione del programma hanno partecipato 34 persone di diversa estrazione, ma i posti in lista erano solo 16. Abbiamo prima compiuto una scrematura di coloro che avevano meno tempo e minori motivazioni, ma comunque abbiamo in ultimo dovuto escludere alcune persone che avrei voluto portare con me. La vera sorpresa è che nessuno degli esclusi ha lasciato il gruppo ma che continua con lo stesso entusiasmo e sempre maggiore impegno a sostenere la lista, segno di un grande interesse non legato alla propria persona ma ad un progetto serio per un intero territorio".

In questi giorni, grazie alle modifiche alle regole di finanza pubblica che hanno permesso ai Comuni virtuosi di cantierare alcune opere, sono in corso diversi interventi di manutenzione della rete stradale ed al cimitero di Rottofreno, opere a lungo attese. "Cinque anni fa abbiamo trovato debiti scaduti per importi molto rilevanti, che con lo sforzo fiscale ed una razionalizzazione della gestione molto radicale sono stati pagati. Ciò nonostante siamo riusciti a realizzare il completamento della scuola primaria e ad intercettare risorse esterne per grandi investimenti sulle reti di acquedotto e fognature, ma anche ad ottenere il finanziamento per la tanto attesa realizzazioned ella rotatoria della Bonina, ormai prossima alla installazione del cantiere. Oggi il Comune di Rottofreno rientra in tutte le classifiche del MEF sulla virtuosità degli enti e ciò rende più facile impegnare risorse e più attrattive le nostre gare” - chiosa Veneziani, che appare sereno in questa corsa verso il 5 giugno. “Abbiamo la serenità di aver lavorato al meglio delle nostre forze, e se qualche errore abbiamo commesso non è stato certo per malafede o scarso impegno. La gente, ne sono certo, saprà riconoscere la serietà del nostro approccio e speriamo voglia quindi riconfermare la fiducia già accordataci nel 2011".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino altri 62 casi e otto decessi

  • Cultura

    Viaggio in anteprima nella sezione Archeologica restaurata del Farnese

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento