menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Borgonzoni e Salvini

Borgonzoni e Salvini

Salvini vuole Borgonzoni a Roma, vicina la rinuncia all’assemblea

La senatrice leghista, candidata del centrodestra sconfitta alle Regionali, non dovrebbe rimanere a fare opposizione in Assemblea. Il leader del Carroccio la vuole a Roma

Matteo Salvini vuole Lucia Borgonzoni a Roma. «Io ascolterò tutti, poi a me onestamente Lucia serve a livello nazionale nel settore di cui si è occupata», ovvero quello della cultura. Così il segretario della Lega ha replicato a chi gli chiedeva se avesse deciso per un permanenza della candidata alla presidenza della Regione in Assemblea legislativa a Bologna. Borgonzoni infatti ricopre la carica di senatrice – il governatore Bonaccini le aveva chiesto di rinunciare all’incarico già in campagna elettorale -, ruolo che potrebbe proseguire, a discapito del ruolo di leader dell’opposizione in Assemblea legislativa. Parlando a Vignola, nel modenese, a margine della “Festa del Ringraziamento” con i sostenitori del Carroccio dopo le Regionali emiliano-romagnole, il leader del Carroccio ha poi aggiunto che «lei», Borgonzoni, «vorrebbe rimanere a livello locale. Io sto lavorando ai dipartimenti a livello nazionale: Giustizia, Esteri, Economia. E Cultura, Arti Visive, Cinema, Spettacolo, Teatro: lei su quello è apprezzata da tutti gli operatori del settore. Proverò a convincerla a rimanere a Roma».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento