I reparti di Villanova a Fiorenzuola, Gibertoni (M5s): «Un progetto ancora avvolto nella nebbia»

Gli esponenti del Movimento 5 stelle di Fiorenzuola hanno organizzato una serata dal titolo 'Sanità in Valdarda', in programma mercoledì 15 febbraio al circolo Arci di via Manfredi

L'ospedale di Villanova. Sotto Giulia Gibertoni del Movimento 5 Stelle (foto ForliToday.it)

No alla chiusura dell’ospedale di Villanova sull’Arda e allo spostamento del Centro di recupero e di rieducazione a Fiorenzuola: a chiederlo è Giulia Gibertoni che ha presentato una interrogazione in Regione riguardo al progetto da parte dell’Ausl di Piacenza di trasferimento della struttura sanitaria. «Ci troviamo di fronte a una grave mancanza di trasparenza sia da parte dell’Ausl che della Regione visto che il progetto di questo trasferimento è ancora avvolto nella nebbia più totale – spiega Giulia Gibertoni – nonostante i cittadini abbiano chiesto da quasi sei mesi di poter incontrare i vertici sanitari all’interno di un Consiglio comunale aperto a Fiorenzuola, questo doveroso confronto non si è ancora mai potuto svolgere. Eppure i temi dei quali parlare sono davvero tanti a cominciare dalla chiusura dell’ospedale di Villanova e il trasferimento della riabilitazione a Fiorenzuola».

giulia gibertoni m5s forlitoday.it-2Nella sua interrogazione Giulia Gibertoni fa presente le numerose incongruenze presenti nel progetto annunciato dall’Ausl. La più evidente è quella che riguarda lo smantellamento degli impianti del Centro di riabilitazione di Villanova che sarebbero da realizzare ex novo a Fiorenzuola. «Sarebbe certamente uno spreco di risorse e che aprirebbe anche degli interrogativi sul perché questa struttura non sia stata sfruttata a sufficienza nel corso degli anni a Villanova – aggiunge Giulia Gibertoni –. Per questo chiediamo alla Regione di fare chiarezza e dire chiaramente qual è il progetto che si vuole portare avanti. Bisogna valorizzare i servizi esistenti sul territorio e non chiuderli. Se è vero che accentrando i servizi si può ottenere un risparmio, è altrettanto vero che i cittadini in questo modo i cittadini saranno privati di un servizio primario e costretti a spendere di più negli spostamenti che molto spesso riguardano persone con problemi di salute». 

SANITÀ, INCONTRO A FIORENZUOLA CON I 5 STELLE – Gli esponenti del Movimento 5 stelle di Fiorenzuola hanno organizzato una serata dal titolo ‘Sanità in Valdarda’, in programma mercoledì 15 febbraio alle 20.30, al circolo Arci di via Manfredi. «Dopo che nell’ultimo consiglio comunale la maggioranza ha bocciato due mozioni da noi presentate – spiega la consigliera Elena Rossini -, abbiamo pensato di fare chiarezza con i cittadini e discutere con loro sulla riorganizzazione della rete sanitaria della nostra provincia: occorre farci sentire e capire cosa ci stanno proponendo, tutto ricadrà su di noi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento