Sanità, Tagliaferri: «Risolvere i problemi di carenza di personale»

Il consigliere chiede che la Giunta ponga il tema anche in sede di Conferenza Stato-Regioni

«Risolvere il problema della carenza di personale nel settore della sanità». A chiederlo, in un’interrogazione, è il consigliere Giancarlo Tagliaferri (Fdi), che ricorda come «stia esplodendo la richiesta di infermieri, dato che, agli altri fronti aperti (tamponi, presenza nei reparti covid, quarantene, trasferimenti), si aggiunge anche il tema dell’arruolamento per la somministrazione del vaccino anti Covid. Il personale non basta e la richiesta è maggiore dell’offerta: il 58% del personale infermieristico ha deciso di migrare verso il sistema pubblico, dove si sono aperte quest’anno tantissime possibilità di lavoro, basti pensare che su un totale di 1.650 chiamate, hanno accettato 57 infermieri, di cui solo 27 oggi risultano effettivamente in servizio».

Tagliaferri sottolinea anche come «l’esigenza dimettere in campo una poderosa macchina per le vaccinazioni entra come nuovo elemento di difficoltà in questo quadro. Sono previsti 5 infermieri ogni medico per somministrare le fiale Pfizer e il bando pubblicato prevede un contratto di 9 mesi, ripetibile: per i posti a tempo determinato bisogna mandare 100 telegrammi per veder rispondere 6 o 7 persone, i concorsi li fanno in tanti ma poi quando si arriva a chiamare chi ha partecipato spesso risulta già al lavoro, in quanto la competizione fra aziende sanitarie è altissima».

Da qui l’atto ispettivo per sapere dall’esecutivo regionale «se intenda intervenire portando il problema sul tavolo della conferenza Stato Regioni e come intenda affrontare la grave carenza di personale infermieristico».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento