menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scarpa a Reggi: «Dismettere immobili senza sapere cosa farne è inutile»

L’intervento del Presidente del Consorzio Servizi Infrastrutture e Logistica Piacenza Federico Scarpa

Federico Scarpa nel ringraziare il Direttore Reggi per la sua disponibilità dimostrata assieme ai funzionari Regionali del Demanio, inizia con chiedere all’Ex Sindaco Reggi se è ancora valida la frase “Beni demaniali? Mela marcia”, frase pronunciata nel 2010 quando era Sindaco di Piacenza. Scarpa chiede cosa è cambiato dal 2010 ad oggi questo in relazione alle proposte operative sul tappeto a Piacenza e non si ritiene molto d’accordo sull’attuale ruolo della Cassa Depositi e Prestiti e Società Invimit. «Infatti – spiega il presidente - le risorse della Cassa Depositi e Prestiti dovrebbero essere destinate per la maggior parte agli investimenti produttivi per il rilancio industriale italiano. Ora abbiamo saputo che la Caserma Vittorio Alfieri, la Caserma Pietro Cella, l’Ex Caserma De Sonnaz e l’Ex Caserma Generale Cantore sono stati oggetto di vendita straordinaria alla Cassa Depositi e Prestiti. Questo secondo noi è un cattivo esempio dell’uso di soldi pubblici destinati allo sviluppo e che sono stati invece dirottati per un operazione immobiliare sulla cui validità rimaniamo molto perplessi Il ruolo della Società Invimit circa l’acquisizione di strutture (vedi Prefettura e Carabinieri) deve essere indirizzato ad una vera gestione immobiliare e non a dare ossigeno ad un organismo ( Amministrazione Provinciale) ormai giunto al capolinea e soprattutto anche in funzione dei beni che si intendono cedere.

 Se poi verifichiamo l’utilizzo dei finanziamenti derivanti dalla vendita dei beni ci accorgiamo delle velleità illusorie dell’Amministrazione Provinciale quando pensa di trasferire il Liceo Artistico Cassinari da via Scalabrini. Sul fatto che anche viale Dante ha bisogno di un rilancio riteniamo anche questa idea alquanto velleitaria visto che viale Dante ha avuto senza che ce ne fosse bisogno, un intervento c/o lavori pubblici, molto importante, a discapito di altre zone della città più bisognose.

Non siamo fra coloro che sia particolarmente contenti di questa dismissioni a pioggia senza sapere come utilizzarli. Quanto poi al ventilato Museo della Meccanizzazione Agricola, continuamente sollecitato, riteniamo del tutto superfluo tale utilizzo, anche in funzione di una proposta apparsa su Libertà dove veniva segnalato in Provincia di Piacenza, analoga struttura che con poco potrebbe soddisfare le esigenze e gli innamoramenti di chi vuole a tutti i costi per realizzare questa struttura.

Fra le ipotesi emerse merita un necessario e serio approfondimento di quanto annunciato da parte dell’Amministrazione Comunale di Piacenza, nella figura dell’Ass. Bisotti. Bisotti ritiene infatti che occorrerebbe una cabina di regia di tutti gli enti pubblici territoriali (cabina di regia, diciamo noi, che sia una cosa seria non come quelle che sono attualmente in vigore) Come: Comune di Piacenza, Provincia di Piacenza, AUSL, INPS, Camera di Commercio, Demanio etc.

In modo di preparare il futuro utilizzo di queste strutture con una programmazione attendibile. Il Direttore del Demanio ha lanciato l’ipotesi della creazione di un fondo immobiliare Provinciale dove far confluire tutte queste strutture in modo di verificare se anche i privati, opportunamente coinvolti, fossero interessati a questa partecipazione. Certamente come ha ricordato Scarpa i privati intendono utilizzare i fondi per far rendere i loro investimenti e su questo Reggi ha risposto positivamente.

Caro Reggi, nel ringraziarla a nome del nostro Consorzio per l’attenta e puntuale esposizione fatta e per la disponibilità dimostrata nel collaborare con le Istituzioni Pubbliche e strutture private sul territorio Piacentino, sarà nostra premura approfondire quanto emerso nel dibattito, non escludendo incontri operativi con investitori privati, sotto l’attenta regia del Comune di Piacenza che riteniamo debba avere un ruolo più incisivo in queste situazioni».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento