Politica

«Scendiamo in piazza per una Piacenza aperta, solidale, inclusiva e antifascista»

Il comitato di cittadini "Per una Piacenza di tutti" invita la cittadinanza contraria alle politiche messe in atto dalla giunta Barbieri a partecipare alla manifestazione che si terrà lunedì 20 settembre in Piazzetta Mercanti, di fronte al Comune, dalle 16 alle 19

«Scendiamo in piazza per una Piacenza aperta, solidale, inclusiva, femminista, ecologista, antirazzista e antifascista. Questi sono i valori in cui crediamo e che non riconosciamo all’interno delle istituzioni che dovrebbero rappresentarci. Al contrario, negli ultimi anni abbiamo assistito a gravi episodi di razzismo istituzionalizzato, attacchi alla comunità lgbtqia+, totale disinteresse nei confronti della questione ambientale, consumo di suolo indiscriminato e cementificazioni, indifferenza verso i diritti dei lavoratori meno tutelati e verso i cittadini meno abbienti, deboli prese di posizione e mancati dibattiti in seguito a fatti come l’arresto per mafia dell’ex presidente del Consiglio Comunale Caruso o il sequestro della caserma Levante, scarsa garanzia di rispetto dei principi costituzionali quali l’uguaglianza tra tutti i cittadini, la libertà d’espressione, l’antifascismo. Specialmente, rileviamo la poca attitudine al dialogo e al confronto con i cittadini e le associazioni da parte delle istituzioni locali, per questo invitiamo chiunque voglia esprimersi a farlo in piazza con noi, attraverso interventi brevi e sempre rispettosi, parlando a titolo personale o a nome dell’associazione che si rappresenta. Ricordiamo che l’iniziativa parte da semplici cittadini e non ha carattere elettoralistico. Vogliamo mandare un chiaro messaggio: una parte consistente della cittadinanza non viene rappresentata, non viene ascoltata e non ha intenzione di stare in silenzio».

Comitato Per una Piacenza di tutti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Scendiamo in piazza per una Piacenza aperta, solidale, inclusiva e antifascista»

IlPiacenza è in caricamento