rotate-mobile
Interrogazione / Castel San Giovanni

Scuola infanzia e liste d’attesa, Stragliati (Lega): «La Regione si attivi per una sezione in più a Castello»

La consigliera regionale: «Sollecitare l’accoglimento della richiesta avanzata dall’istituto comprensivo Casaroli»

«La giunta regionale si attivi presso l’Ufficio scolastico regionale per sollecitare l’accoglimento della richiesta avanzata dall’istituto comprensivo “Cardinal Agostino Casaroli” di Castel San Giovanni (Piacenza) per l’attivazione di una ulteriore sezione di Scuola dell’Infanzia». Lo chiede, con una interrogazione a risposta scritta alla Giunta Bonaccini, la consigliera regionale della Lega Valentina Stragliati. «L’esponente del Carroccio – precisa la nota stampa - rileva che per l’anno scolastico 2023-2024 sono state presentate alla scuola dell’infanzia statale di Castel San Giovanni 130 domande, ma solo 73 di queste sono state accettate, cosicché ben 57 bambini rimangono ad oggi in lista d’attesa».

«Castel San Giovanni – ricorda Stragliati - è un paese in crescita (nel 2022 sono stati ben 125 i nuovi nati), trend in controtendenza rispetto alla grave situazione di denatalità che contraddistingue il Paese Italia. È evidente dalle liste di attesa, che negli ultimi anni sono cresciute dai 17 bambini in lista d’attesa nell’anno scolastico 2020-2021 ai 57 attuali».

«Secondo Stragliati – aggiunge la nota - la soluzione è la creazione di nuove sezioni oltre alle attuali 10, ma che devono essere autorizzate  dall’Ufficio scolastico provinciale, su parere dell’Ufficio Scolastico Regionale».

«L’istituto comprensivo cardinale Agostino Casaroli di Castel San Giovanni ha avanzato, per il tramite del preside Ludovico Silvestri, la richiesta di attivazione di una ulteriore sezione di materna, richiesta con non può rimanere inevasa» conclude Stragliati. «A tal proposito – sottolinea la nota - l’amministrazione comunale di Castel San Giovanni ha già reperito i fondi in bilancio per adeguare gli spazi della scuola dell’infanzia ad ospitare sezione aggiuntive andando in questo modo ad abbattere le liste d’attesa».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola infanzia e liste d’attesa, Stragliati (Lega): «La Regione si attivi per una sezione in più a Castello»

IlPiacenza è in caricamento