Politica

Segretariato Nobel per la Pace, c'è l'accordo per organizzare eventi e iniziative a Piacenza

Siglato oggi in Municipio il Protocollo d’intesa per la realizzazione di eventi ed iniziative per la promozione della cultura, dell’arte e della pace

Sembrava sparito dai radar (fu un'iniziativa dell'ex assessore alla cultura Massimo Polledri), ma oggi è stato sottoscritto in Municipio, dall’Amministrazione Comunale e dal Segretariato permanente del Summit Mondiale dei Premi Nobel per la Pace, un protocollo d’intesa per la realizzazione di eventi ed iniziative per la promozione della cultura, dell’arte e della pace.  L’intesa, siglata dal sindaco Patrizia Barbieri e dal vice presidente del Segretariato, Marzio Dallagiovanna, sancisce la collaborazione tra i due enti per la “realizzazione di eventi e iniziative sul territorio piacentino volti a promuovere un'offerta culturale di elevata qualità e di richiamo internazionale, quali mostre d'arte, eventi pubblici con Premi Nobel e ospiti di caratura internazionale, nonché iniziative finalizzate a creare collaborazioni e partnership con enti, fondazioni e associazioni impegnate nella promozione della cultura e della pace in senso lato”. Presenti l'assessore Marco Tassi, Franco Scepi, Elio Beretta e Lorenzo Brasi.  Oltre a questo, Comune e Segretariato si impegnano a promuovere il patrimonio storico-artistico di Piacenza e del suo territorio, incrementandone la visibilità e la fruizione turistica.

«L’Amministrazione comunale – afferma il sindaco Patrizia Barbieri – riconosce, con questa intesa, al Segretariato permanente del Summit dei Premi Nobel per la Pace il ruolo di importante interlocutore dell’ente locale e partner fondamentale con cui collaborare per la promozione di Piacenza nel mondo. Questo protocollo rappresenta la base per consolidare ulteriormente le relazioni tra il Comune e il Segretariato, nonché uno strumento prezioso per operare in sintonia per lo sviluppo della nostra comunità. Rivolgo quindi un grazie particolare al vice presidente Marzio Dallagiovanna, anche per l’attenzione e il costante impegno con cui sta portando avanti il lavoro dell’associazione».

Aggiunge il sindaco: «Nel 2018 Piacenza è stata insignita dal Segretariato permanente del Summit Mondiale dei Premi Nobel per la Pace dell’onorificenza “Città Mondiale di Costruzione di Pace” e già da oggi, nei varchi di accesso alla città, sono stati collocati cartelli stradali che riportano il testo dell’onorificenza, quale segno tangibile della volontà unanimemente espressa dal Consiglio comunale di una città che operi sempre a sostegno della pace». «Oggi è grande l’orgoglio che provo come vice presidente e come piacentino – ha dichiarato Marzio Dallagiovanna – soprattutto perché l’accordo viene siglato con un sindaco di cui ho profonda stima e che – lo ha ribadito anche oggi - continuerà a operare per la crescita del Segretariato e della città di Piacenza».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segretariato Nobel per la Pace, c'è l'accordo per organizzare eventi e iniziative a Piacenza

IlPiacenza è in caricamento