Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica

Semafori più efficienti, Mancioppi: «Più sicurezza alla circolazione e attenzione per gli utenti della strada»

Conclusi il 2 settembre i lavori di efficientamento e ammodernamento dell’impianto semaforico di Largo Morandi, tra via Pietro Cella e Strada della Raffalda. E' il primo di una serie di interventi uguali che riguarderanno altre zone

(repertorio)

Si sono conclusi il 2 settembre i lavori di efficientamento e ammodernamento dell’impianto semaforico di Largo Morandi, tra via Pietro Cella e Strada della Raffalda, che ha permesso, oltre che a sostituire le lanterne con quelle a Led, di aggiornare il sistema regolatore con uno di nuova generazione. Il nuovo sistema permette di entrare più nel dettaglio nel monitoraggio del flusso veicolare e del volume di traffico, garantendo una gestione in tempo reale dei tempi dei cicli e degli intervalli. Inoltre, grazie alla nuova tecnologia sarà possibile la connessione in remoto per un intervento tempestivo in caso di guasti e mal funzionamento.

Quello in Largo Morandi è il primo di una serie di interventi uguali che riguarderanno gli impianti di Via Manfredi angolo Via Dante, di Via Passerini angolo via Dante, di Via Emilia Parmense via Radini Tedeschi e di Via Dante angolo via Nasolini (all’interno di un intervento più complessivo di manutenzione straordinaria e modifica strutturale dello stesso).

A seguire, si interverrà sugli impianti semaforici nelle frazioni di Roncaglia, Montale, La Verza e Sant’Antonio che fino ad ora non erano connessi alla sala semafori di Via Beverora. Al Centro Elaborazione Dati Traffico (CEDT) del Comune, grazie all’aggiornamento del software, implementato alle più moderne tecnologie e con gestione ICloud, non solo verranno gestiti i flussi informativi da tutti gli impianti semaforici di città e frazioni, ma sarà possibile l’erogazione di più servizi per il controllo del flusso veicolare e la risoluzione di anomalie e guasti in tempo reale. Il nuovo software, inoltre, permetterà di gestire in tempo reale e centralizzato anche i pannelli a messaggio variabile presenti in città.

“E’ un progetto che abbiamo elaborato già da tempo e che oggi possiamo finalmente concretizzare. Si tratta di un deciso passo avanti in termini di qualità ed efficienza – sottolinea l’Assessore alla Mobilità Paolo Mancioppi – che ci permetterà non solo di superare le criticità di alcuni impianti particolarmente obsoleti e che presentavano delle anomalie di funzionamento, ma anche di garantire più fluidità al traffico veicolare e maggiore sicurezza agli utenti della strada”.

A tal proposito, l’assessore Mancioppi annuncia anche l’imminente partecipazione del Comune di Piacenza a un bando nazionale per concretizzare il progetto di completamento dei cosidetti cicalini per non vedenti presenti sui semafori. “I pulsanti di chiamata pedonale – sottolinea Mancioppi – con un segnale sonoro sono assolutamente indispensabili per permettere a non vedenti ed ipovedenti di attraversare gli incroci in sicurezza. Il nostro intento, con la partecipazione al bando, è di completare l’installazione di tali cicalini su tutti gli impianti semaforici della città”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Semafori più efficienti, Mancioppi: «Più sicurezza alla circolazione e attenzione per gli utenti della strada»

IlPiacenza è in caricamento