rotate-mobile
Politica

Sergio Pecorara entra nella Lega: «Vinceremo ancora con Barbieri»

L’ex forzista, da tempo nel Gruppo Misto, aderisce al Carroccio. Ostellari: «La campagna elettorale per Piacenza è già iniziata, noi convinti a sostegno del sindaco»

L’ex forzista Sergio Pecorara, da tempo nel Gruppo Misto in Consiglio comunale a Piacenza, aderisce alla Lega. Ha sottoscritto nella mattinata del 25 ottobre la sua tessera del Carroccio, alla presenza del senatore Andrea Ostellari, responsabile della Lega Emilia. «Sono contento di poterlo accogliere nella nostra famiglia», ha annunciato il consigliere regionale Matteo Rancan, salutando l’entrata del neo consigliere.  

«Continuiamo a crescere – è il commento di Ostellari -. Questa tornata delle Amministrative non è stata facile per il centrodestra. Nelle grandi città abbiamo perso, una riflessione su quello la stiamo facendo. Ma aumentano i nuovi sindaci, e Luigi Merli a Cortemaggiore ne è un esempio. Quando il centrodestra è convincente, riesce a vincere. A Piacenza intanto il gruppo Lega arriva a 9 consiglieri, si conferma il più importante in città e lavora per essere riconfermato allaSergio Pecorara-10 guida di Piacenza».

Già, le Elezioni Amministrative del 2022 sono dietro l’angolo. «Siamo già in campagna elettorale, inutile nasconderlo - ammette Ostellari -. Confermiamo il nostro appoggio al sindaco Barbieri, la sosteniamo con convinzione. Presenteremo nuove iniziative nei prossimi mesi per questa città. Piacenza è il nostro punto di riferimento in Emilia-Romagna insieme a Ferrara, le due che governiamo. Ma ci concentreremo anche su Parma, che stavolta è contendibile».

Il capogruppo in Consiglio, Carlo Segalini, ha approvato con entusiasmo il nuovo ingresso. «Pecorara è conosciuto in città, dal punto di vista amministrativo, ma anche culturale e sociale. Abbiamo sempre sostenuto le stesse idee per Piacenza, seppur in due partiti del centrodestra diversi. Ha aderito con convinzione nella Lega, ci darà una grossa mano per supportare Patrizia Barbieri». «In questi anni abbiamo conosciuto Sergio – è il pensiero del responsabile cittadino e assessore Luca Zandonella - siamo contenti della sua adesione. È un ottimo segnale l’aumento dei consiglieri, di solito i gruppi consiliari più grossi li perdono per strada durante il mandato». Era presente all'incontro anche Luigi Merli, neo sindaco di Cortemaggiore e responsabile provinciale della Lega. «Vengo da una campagna elettorale impegnativa a Corte, ma le buone proposte poi vengono premiate. Il centrodestra si presenterà unito alla tornata cittadina».  

Come detto, già da tempo Pecorara era vicino alle iniziative leghiste. «Concludo il mandato elettorale nella Lega – ha detto lo stesso consigliere - darò qui un contributo in questi ultimi mesi. Il mio impulso da amministratore non manca dal 1993-1994, sul territorio rispetto il mio credo, che è il bene comune». Come giudica il mandato dell’Amministrazione, arrivata all’ultimo anno? «Questi ultimi sono stati anni difficili a causa del Covid. Potevamo fare meglio, sì. Ma abbiamo fatto molto, a partire dai 40 milioni di euro di opere pubbliche. Il sindaco Barbieri si ricandiderà e noi saremo ancora vittoriosi». E se a Cortemaggiore e Cadeo i rapporti tra Lega e Forza Italia (l’ex partito di Pecorara) non sono stati proficui (con la presentazione di liste separate), i vertici del Carroccio escludono che sulla città ci possano essere divisioni. «I rapporti sono buoni – ha detto Rancan a nome del movimento - di collaborazione, noi lavoriamo per un centrodestra unito con Patrizia Barbieri».

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sergio Pecorara entra nella Lega: «Vinceremo ancora con Barbieri»

IlPiacenza è in caricamento