Trespidi incontra la pacifista iraniana Shirin-Ebādi

Stamattina in Provincia si è tenuto un incontro tra il presidente Massimo Trespidi e il premio Nobel Shirin-Ebādi, la pacifista iraniana che nel 2003 fu insignita del premio. Trespidi le ha espresso la sua solidarietà

ebadi-1Il presidente Massimo Trespidi ha incontrato stamani in Provincia premio Nobel Shirin-Ebādi, avvocato e pacifista iraniana. Shirin Ebadi, accompagnata da Cristiano Grandi e dall'assistente e interprete, si è intrattenuta una decina di minuti nello studio di massimo trespidi. "Le esprimo una forte solidarietà, sostegno e condivisione per il grande impegno in difesa della dignità e della vita delle persone - ha detto Massimo Trespidi-. Ha tutto il nostro appoggio nella battaglia che sta conducendo con coraggio e dignità, affrontando anche grandi sacrifici e subendo, lei come la sua famiglia, restrizioni alla libertà". Il 10 dicembre 2003 Shirin-Ebādi ha ricevuto il Premio Nobel per la pace: fu la prima iraniana e la prima donna musulmana a ottenere questo riconoscimento.

"L'Iran - ha spiegato Sharin Ebadi - sta attraversando un periodo molto brutto, ma gli Iraniani stanno ottenendo un grande appoggio dall'Italia, manifestando per le tante persone che sono state uccise nell'ultimo anno. L'Iran è il Paese dove è stato giustiziato il più alto numero di minori ed è al secondo posto, dopo la Cina, per il numero di sentenze capitali eseguite. Dopo la Rivoluzione islamica, sono state reintrodotte nel Paese pene islamiche come il taglio della mano, la lapidazione la crocifissione. Attualmente sono 15 le donne in attesa di lapidazione. Con Akmadinejad - ha proseguito Shirin Ebadi - si è fortemente rafforzato il potere dei militari e attualmente il Governo è composto da ex militari che controllano anche l'estrazione del petrolio e quindi la ricchezza del Paese, nel quale dilaga la corruzione. Nonostante la violenza del regime, però, il popolo iraniano sta lottando con grande coraggio, sfidando torture e repressioni".

Il presidente Trespidi ha auspicato che la Comunità internazionale intervenga con maggiore convinzione nel fare rispettare le sanzioni economiche a carico dell'Iran e ha rivolto un sincero augurio a Sharin per la sua opera di ambasciatrice dei diritti del Popolo iraniano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento