«Si rischia un calo di professionisti, non c'è turn over per i medici»

I consiglieri regionali di Fratelli d'Italia interrogano la giunta perché un terzo dei 192 medici condotti della provincia andrà in pensione nel prossimo triennio

Il problema del turn-over dei medici di base nel prossimo triennio, in particolare nella provincia di Piacenza, finisce sul tavolo della giunta regionale, con una interrogazione dei consiglieri di Fratelli d'Italia Giancarlo Tagliaferri, Fabio Callori e Michele Facci. La questione nasce anche da una vicenda che nei giorni scorsi è finita sulle cronache: il caso della mancata sostituzione del medico condotto di Monticelli, andato in pensione: il sostituto avrebbe rinunciato all’incarico all’ultimo minuto lasciando così circa 1.300 pazienti senza medico di base. «Una situazione di disagio - spiegano i consiglieri Fdi - che rischia di ripetersi, perché circa un terzo dei 192 medici condotti della provincia di Piacenza andrà in pensione nell’arco del prossimo triennio». Quindi Tagliaferri, Callori e Facci chiedono alla giunta se «sia al corrente della pesantissima situazione di turn-over che nel prossimo triennio caratterizzerà la figura del medico di base nella provincia di Piacenza e come intenda affrontare la questione, anche tramite l'Ausl, per evitare che degeneri in interruzione di pubblico servizio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 23 anni nell'auto che si ribalta più volte nel campo

  • Travolta da un’auto dopo lo schianto contro il guard rail, Valentina muore a 22 anni

  • Tragico schianto in A21, muore giovane piacentina

  • Piacenza vota il centrodestra ma l'Emilia-Romagna conferma presidente Bonaccini

  • Tir si schianta contro una casa

  • Elezioni Regionali, ecco il fac simile della scheda elettorale

Torna su
IlPiacenza è in caricamento