Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica

Sicurezza del territorio, al via 35 nuovi cantieri per 3 milioni

Previsti 64 interventi per 6,3 milioni in tutta l’Emilia-Romagna. L'assessore Gazzolo: “Continua l’impegno per rendere più sicura la nostra Regione". Ecco tutti i cantieri del Piacentino

a Regione conferma il proprio impegno per la difesa del territorio: entro l’estate partiranno in tutta l’Emilia-Romagna nuovi cantieri per realizzare lavori di prevenzione, messa in sicurezza, ripristino della viabilità e delle opere idrauliche. Si tratta di un pacchetto di 64 interventi, finanziato con oltre 6,3 milioni di euro di risorse messe a disposizione dal bilancio regionale. Saranno avviati 25 nuovi cantieri, per circa 1,8 milioni di euro, reinvestendo i risparmi di spesa ottenuti sui lavori realizzati in seguito all’ondata di maltempo che a marzo e aprile 2013 ha flagellato le province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Modena. Le opere riguarderanno la sistemazione e la manutenzione di argini, strade e infrastrutture danneggiate. Previsti anche 39 interventi di prevenzione e messa in sicurezza dei fiumi e della costa, con uno stanziamento di circa 4,5 milioni di euro in tutte le province come stabilito dal Programma regionale 2017: in particolare, 2 milioni destinati a cantieri nel piacentino per continuare la sistemazione dei corsi d'acqua in seguito all'alluvione del settembre 2015; 800 mila euro per la difesa del litorale e 500 mila euro per il consolidamento dei versanti. 17 sono interventi di ripristino di erosioni spondali e della sezione di deflusso di fiumi e torrenti, per un valore complessivo di circa 1 milione 219 mila euro, che saranno svolti "in compensazione", cioè  l’appaltatore potrà utilizzare, a titolo di compenso, il materiale prelevato.

Nel piacentino saranno investiti circa 3 milioni di euro per 35 interventi in una quarantina di comuni: consolidamento e completamento delle difese idrauliche, risagomature di alvei di alcuni corsi d’acqua, rimozione e movimentazione di materiali sono le principali tipologie di opere in cantiere.

Gli interventi nella provincia di Piacenza

Ad Alseno previsto consolidamento delle difese idrauliche, taglio di alberature, risagomature degli alvei (50mila €) mentre ad Agazzano, Borgonuovo e Pianello V.T. lavori di ripristino dell'erosione spondale, escavazione a compensazione, in località Malpaga, Fabiano, Bilegno, Casa Bella (67.210 €).

Bettola interventi di ripristino difese spondali ed opere idrauliche sul Nure e rii minori (200mila €) oltre alla sistemazione morfologica del torrente Nure con escavazione in compensazione in località Recesio (43.121 €) e in località Biana a Ponte dell’Olio (43.121 €).

Bobbio ripristino di sponde e opere idrauliche sul Trebbia (300mila €) e risagomatura dell’aveo nel tratto compreso tra le località Ponte Gobbo e Dego (50mila €),  inoltre a Bobbio e Coli lavori in compensazione di escavazione e spostamento di materiale pietroso sul Trebbia tra  le località Pradella, Mezzano Scotti e Cassolo (43.630 €). Programmata anche la manutenzione straordinaria di opere idrauliche sul fiume Trebbia, sul torrente Perino e su affluenti minori in località varie del Comune di Coli (100mila €). 
Consolidamento delle difese idrauliche, taglio di alberature e riprofilatura dell’alveo Cadeo (50mila €) e a Castel San Giovanni (30mila €), nel Rio Carona. 
Ripristino dell’erosione spondale in località Caminata capoluogo e Bibbiano V.T. con escavazione a compensazione (11.562 €). Intervento di ripristino viabilità d'accesso alla frazione di Lisore a Cerignale (120mila €). 
Corte Brugnatella programmata la manutenzione straordinaria di opere idrauliche sul fiume Trebbia e sul torrente Cordarezza (100mila €).

Nel Comune di Farini interventi di ripristino difese spondali ed opere idrauliche sui torrenti Crocelobbia, Nure, Lavaiana e rii minori (350mila €). Inoltre integrazione di opere idrauliche esistenti sui torrenti in varie località (50mila €).

Ferriere ripristino difese spondali ed opere idrauliche sui torrenti Nure, Grondana e rii minori (140mila €). Riparazione di opere idrauliche su Nure, Gambarello, Rio Leone e e Rio Lago  Moo in diverse località (50mila €),  oltre alla manutenzione straordinaria di difese, opere idrauliche e versanti sul torrente Aveto e rii minori in località varie del territorio comunale (130mila €)

Gropparello e San Giorgio piacentino sarà ripristinata la funzionalità dell’alveo del torrente Riglio con estrazione a compensazione nelle località Viustino e Veggiola (75.646 €). Sistemazione idraulica e opere di difesa in località varie sul territorio comunale di Morfasso (120mila €).  
Saranno realizzati interventi di ripristino delle difese spondali e opere idrauliche su fiume Trebbia e rii minori in varie località varie dei Comuni di Ottone e Cerignale (100mila €)

Piacenza, Pontenure, S. Giorgio Piacentino e Podenzano saranno ripristino di difese spondali, opere idrauliche ed officiosità del torrente Nure (140mila €) così come a  Piozzano (50mila €), Pianello (40mila €), Pecorara (50mila €). 
Rivergaro e Travo ripristino dell'officiosità idraulica e la difesa della sponda destra del Trebbia in località Cisiano con estrazione a compensazione (65.228) e lavori in località Fabiano (50mila €). 
A Travo interventi di ripristino di difese spondali e opere idrauliche sul Trebbia (100mila €) e risagomatura nel tratto compreso tra le località Dolgo e Travo (40mila €).

Vigolzone e Ponte dell’Olio saranno ripristinate le difese spondali e realizzate opere idrauliche sul torrente Nure (100mila €). 
Prevista la sistemazione morfologica del torrente Nure mediante escavazione in compensazione in località varie nei comuni di Piacenza, Pontenure, San Giorgio e Podenzano (86.085€).

Il commento

“Quello per la sicurezza del territorio è un impegno che la Giunta regionale intende proseguire senza sosta: l’insieme delle opere destinate a partire nei prossimi mesi si inserisce pienamente nel disegno tracciato con i programmi già avviati in tutte le province”, sottolinea l'assessore regionale alla difesa del suolo e Protezione civile, Paola Gazzolo. “Rendere le nostre comunità sempre più resilienti e creare nuove occasioni di crescita e occupazione verde è una vera priorità dell’Emilia-Romagna e le nuove risorse messe in campo lo dimostrano”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza del territorio, al via 35 nuovi cantieri per 3 milioni

IlPiacenza è in caricamento