rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
La riflessione / Vernasca

Sidoli: «L’elezione di Patelli frutto di un accordo politico non condiviso»

Il sindaco di Vernasca ritorna a parlare delle Elezioni provinciali: «Ci sono comunque i presupposti per un buon lavoro della presidente, nella scia dei predecessori»

Con un po’ di ritardo, nel corso di un incontro pubblico, si è tracciato un bilancio del quadriennio di mandato della Provincia di Piacenza - dal 2018 al 2022 - sotto la guida di Patrizia Barbieri e Franco Albertini. Le elezioni politiche, successive a quelle comunali di Piacenza (che avevano decretato la fine dell’esperienza di Barbieri alla guida dell’ente di via Garibaldi), avevano impedito di fare il punto della situazione di un mandato a guida centrodestra.

Ora il vento è cambiato: la nuova presidente è Monica Patelli, in rappresentanza del centrosinistra. Giuseppe Sidoli, sindaco di Vernasca e vicino al centrosinistra, ha colto l’occasione per tornare nuovamente sull’elezione di Patelli alla presidenza. Mossa, non è un mistero, indicata dal sindaco di Piacenza Katia Tarasconi con l’appoggio del Partito Democratico.

L’aver puntato sul sindaco di Borgonovo aveva già provocato la dura reazione di Patrizia Calza, sindaco di Gragnano, che poi si è comunque messa a disposizione di Patelli. «Intanto registro la correttezza dell’ex presidente Patrizia Barbieri - ha preso la parola Sidoli - per quello che ha svolto qua dentro: ha fatto quanto promesso. Ha dimostrato competenza e mi sono sentito a casa in questo ente, seppur guidato da una rappresentante politica di uno schieramento diverso. Bisognerebbe più spesso rendere merito agli avversari politici quando lavorano bene».

«Patelli dovrebbe fare uno sforzo in più rispetto a Barbieri – è invece la puntura di spillo del sindaco valdardese - perché è stata eletta in modo diverso. Barbieri ottenne voti trasversali, Patelli è stata il frutto di un accordo politico che non ho condiviso, quindi deve impegnarsi di più. Mi auguro che svolga il ruolo nella scia di Francesco Rolleri e Barbieri. Sono convinto che i presupposti ci siano, vedendo le sue prime iniziative». Al termine dell’intervento di Sidoli l’ex sindaco di Rivergaro Pietro Martini gli ha stretto la mano, dimostrando di condividere le perplessità sulla gestione della “vicenda” elettorale. 

Monica Patelli-10

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sidoli: «L’elezione di Patelli frutto di un accordo politico non condiviso»

IlPiacenza è in caricamento