Sindaci a favore del Decreto Sicurezza di Salvini, c’è anche Barbieri

Dopo la presa di posizione dei “sindaci disobbedienti” un gruppo di primi cittadini, fra cui Patrizia Barbieri, scrive al presidente Anci Antonio De Caro: «Il decreto contiene norme principi giusti e condivisibili, la gestione dell'accoglienza di questi anni ha creato problemi di sicurezza e l'Anci non deve appoggiare il partito dell'accoglienza»

Patrizia Barbieri

«Ti chiediamo, caro presidente, di farti garante affinché l'associazione su queste ed altre questioni cruciali non venga usata strumentalmente per sostenere le posizioni politiche di una parte del Paese. Certi del tuo impegno ti invitiamo a convocare i massimi organismi dell'associazione per avviare un confronto sul tema del decreto sicurezza che elimini alla radice il rischio di una grave lesione dei principi che stanno alla base dell'azione dell'Anci». Così in una lettera indirizzata al presidente dell'Anci Antonio Decaro i primi cittadini delle città di Venezia, Genova, Trieste, Verona, Novara, Ascoli Piceno, Terni, Arezzo, Grosseto, Chieti, L'Aquila, Monza, La Spezia Imperia, Andria, Terni, Pordenone, Alessandria, Vicenza, Avola, Domodossola, Treviso, Mortara, Cinisello Balsamo, Morazzone, Gottolengo, Sartirana Lomellina, Mede Lomellina, Torreberetti, Castellaro, Pistoia, Pordenone e anche Piacenza chiedono la convocazione degli organismi dirigenti dell'associazione per discutere di tematiche importanti come quella dell'immigrazione evidenziando l'importanza dell'Associazione e delle decisione da intraprendere collegialmente. Molte sono le adesioni che stanno arrivando in queste ore da parte di altri sindaci. Patrizia Barbieri è convinta e appoggia il Decreto Sicurezza, difeso anche dall’assessore alla sicurezza Luca Zandonella. «Pazzesco quello che può succedere in Italia – è il commento social di Zandonella, riferendosi proprio ai sindaci ribelli -. A Piacenza statene certi: applicheremo dalla A alla Z il Decreto Sicurezza di Matteo Salvini». Posizione diversa da quella assunta nei giorni scorsi da altri sindaci – più vicini al campo del centrosinistra – come Luigi De Magistris a Napoli e Leoluca Orlando a Palermo, che non vogliono applicare il decreto voluto dal ministro Salvini. 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento