rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
M5S

«Sindaci fondamentali nelle scelte sul consumo di suolo»

Il tema al centro dell'incontro organizzato dal M5S di Piacenza in vista delle prossime elezioni amministrative. Ospiti Danilo Toninelli, i senatori Marco Croatti, Gabriele Lanzi ed Emma Pavanelli e Giuseppe Castelnuovo di Legambiente

«Ci sono forse politici che più dei 5 stelle sono sensibili sul tema del consumo di suolo?» Così il consigliere pentastellato Sergio Dagnino ha introdotto il terzo appuntamento organizzato dal Movimento in vista delle elezioni comunali; ospiti il senatore Danilo Toninelli, e la senatrice Emma Pavanelli, membro della commissione Ambiente, accanto a loro i senatori Marco Croatti e Gabriele Lanzi. Al tavolo anche Giuseppe Castelnuovo di Legambiente Piacenza. Nel video le interviste.

«La sensibilità più spiccata è certamente la nostra – ha risposto la senatrice Pavanelli – ancora troppi parlano di nucleare, centrali a carbone, estrazione del gas dai mari. Siamo gli unici a parlare di Comunità energetiche, i primi a proporre il Bonus 110, abbiamo presentato un disegno di legge sul consumo di suolo bloccato in commissione agricoltura, un altro sulla rigenerazione urbana ora fermo a causa della ragioneria di Stato. Insomma, il Movimento c'è e farà di tutto per portare avanti questo tema». 

«Se oggi è necessario parlare di comunità energetiche e superbonus è perché in passato sono stati fatti degli errori – ha commentato il senatore Toninelli – anche noi ne abbiamo fatti ma, a differenza di altri, lo riconosciamo e cerchiamo di recuperare. I sindaci sono fondamentali perché forniscono una forte indicazione: se il loro approccio non è per l'economia verde, non si risolverà nulla». «In campagna elettorale la questione ambientale è in tutti i programmi – ha detto Castelnuovo – quindi o c'è stato un cambio di passo o molta ipocrisia dettata dal momento. Propendo per la seconda. Il consumo di suolo è la madre di tutte le battaglie ambientali – ha proseguito Castelnuovo – da parte degli amministratori c'è scarsissima consapevolezza perché quello che domina sono gli oneri di urbanizzazione. Ci sono piani urbanistici che evidenziano ancora questo vantaggio come una positività». 

La legge urbanistica regionale prevede che entro il 2050 il consumo di suolo deve arrivare al 3% salvo poi una serie di eccezioni che il consigliere Dagnino ha definito “eccessive”.«Un sindaco può fare tantissimo – ha detto la senatrice Pavanelli – oggi è importante sapere che il prossimo sindaco si troverà a gestire le scelte che l'attuale sindaco ha già fatto. I fondi per del Pnrr servono per migliorare la qualità della vita di tutti noi, ma occorre sapere fare i progetti e realizzarli entro il 2026 altrimenti la Comunità Europea si tiene il denaro». «La rivoluzione si può fare e dipende dalle persone – ha concluso Toninelli – le amministrazioni locali sono enormemente importanti. Le scelte urbanistiche sbagliate creano ferite enormi per le città». 

Il prossimo incontro organizzato dal Movimento 5 Stelle è in programma il 13 maggio alle 17,30 al Teatro Trieste 34 con il Senatore Fraccaro. Tema attività produttive, commercio e turismo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Sindaci fondamentali nelle scelte sul consumo di suolo»

IlPiacenza è in caricamento